Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 11.30 del 14 Dicembre 2018

Innovazione, il Comune di Genova premia tre start-up

Innovazione, il Comune di Genova premia tre start-up

Genova - Un semovente anfibio radiocomandato per il varo e l’alaggio di piccole imbarcazioni, la replica in 3D di sculture da museo e sistemi di riduzione dell’inquinamento come idroponica e acquaponica da utilizzare anche a casa propria: sono queste le tre start-up innovatrici hanno vinto un bando del Comune di Genova da 1 milione di euro e hanno presentato le loro idee stamani alla Camera di Commercio.

Servizi - La disponibilità finanziaria messa a disposizione dall’Amministrazione comunale è di 1 milione di euro, da erogarsi in parte mediante finanziamenti diretti a tasso agevolato a medio termine per gli investimenti realizzati per lo sviluppo della neo-impresa, e in parte mediante contributi a fondo perduto per la fruizione di servizi di consulenza e logistica. Le tre imprese vincitrici beneficeranno complessivamente di agevolazioni economiche per oltre 650mila euro.

Sviluppo - «Siamo mediamente soddisfatti – dice Giancarlo Vinacci, assessore allo sviluppo e promozione economica della città – non tanto per il risultato di per sé eccellente e per aver potuto ospitare e supportare idee innovative che influiranno sullo sviluppo e sul lavoro, ma perché avremmo voluto erogare maggiori contributi coinvolgendo più giovani imprenditori con idee innovative e sostenibili come quelle che oggi presentiamo. Negli ultimi anni i giovani genovesi hanno dovuto portare le loro idee altrove. La giornata odierna dimostra con i fatti che la città è rientrata in competizione per dare casa e supporto a chi, come noi, crede nell’inversione di tendenza che da qualche tempo si “respira” per le vie della città»
Il Bando è stato sviluppato in coerenza con le strategie di altri soggetti pubblici e privati quali Centri di ricerca, Associazioni di categoria, Istituzioni e Università, con l’obiettivo di incentivare startup attive, con una buona base di ricerca consolidata, già in possesso di un prototipo e che necessitassero di un particolare supporto nella fase cosiddetta di “ac-celerazione”, in cui il tasso di mortalità delle start up risulta particolarmente elevato.

Settori - I filoni di eccellenza, individuati quali settori prioritari di intervento e in grado di garantire uno sviluppo di lungo periodo, sono stati i seguenti: Scienze della vita, Industria 4.0, Smart City, Tecnologie del mare. L’agevolazione finanziaria da erogarsi alle aziende vincitrici ha inteso fungere da “volano” affinché altri soggetti – pubblici o privati, diventassero co-investitori (partner finanziari ma anche imprenditoriali) delle start up selezionate con il Bando: a tal fine, è stata richiesta la presentazione di una manifestazione di interesse a investire equity/semiequity da parte di un investitore privato (persona fisica o giuridica), da perfezionarsi al momento della stipula del contratto con l’Amministrazione comunale.

Martedì 13 marzo 2018 alle 13:30:45
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova

































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News