Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 20.40 del 22 Marzo 2019

La genovese ETT S.p.A. emette un mini-bond da 2,5 milioni di euro

La genovese ETT S.p.A. emette un mini-bond da 2,5 milioni di euro

Genova - Con l'ultima emissione di un mini-bond da 2,5 milioni di euro si è concluso positivamente il piano di emissioni di prestiti obbligazionari da parte di ETT S.p.A. – società con sede a Genova specializzata in innovazione tecnologica ed experience design, leader nelle soluzioni ICT in ambito culturale – per l'importo complessivo di quattro milioni di euro a sostegno dei numerosi progetti di sviluppo che l'azienda sta attuando.

L'intera operazione è stata seguita da Sella Corporate & Investment Banking, la nuova divisione del Gruppo Sella specializzata in operazioni di finanza straordinaria, che ha agito in qualità di advisor dell'emittente, affiancando ETT nella predisposizione del piano industriale, nella determinazione del fabbisogno finanziario propedeutico agli investimenti programmati, nella strutturazione e definizione delle caratteristiche del prestito coerentemente con le richieste dei sottoscrittori e con il merito creditizio dell'emittente. Banca Sella ha affiancato la società nell'attività di strutturazione del prestito obbligazionario, ricoprendo il ruolo di arranger esclusivo delle operazioni ed assistendo ETT nei rapporti istituzionali con Borsa Italiana e Monte Titoli. Chiomenti ha agito in qualità di consulente legale.



Questa ultima emissione, quotata sul segmento professionale ExtraMot PRO gestito da Borsa Italiana, è stata interamente sottoscritta da Riello Investimenti Partner SGR S.p.A. per conto del Fondo "Impresa Italia" da lei gestito e segue le due precedenti operazioni concluse a settembre e ottobre 2018, rispettivamente da 1 milione e 500 mila euro, nell'ambito del programma di emissioni per complessivi quattro milioni di euro deliberato dall'emittente per sostenere i numerosi progetti di sviluppo che ETT sta attuando.



Nello specifico, i prestiti obbligazionari si pongono l'obiettivo di sostenere finanziariamente la crescita dell'emittente, con particolare riferimento all'ulteriore sviluppo della Business Unit "New Media", prevalentemente legati all'acquisizione delle dotazioni hardware e software per la realizzazione di nuovi allestimenti multimediali interattivi ed immersivi, sia fissi che itineranti, e al rinnovamento degli allestimenti esistenti, consentendo in particolare di sostenere l'avvio di progetti di revenue sharing.

Le attività di ETT si articolano sulle business unit "New Media" – incentrata sull'applicazione di strumenti innovativi (ad es. Realtà Virtuale, Realtà Aumentata, gaming,...) finalizzati a migliorare l'esperienza dell'utente negli ambiti cultura/musei, edutainment/entertainment, turismo, comunicazione e marketing – e "Smart Government", che sviluppa soluzioni software a supporto della P.A. in diverse aree (lavoro e formazione, ambiente, logistica, traporti, salute), finalizzate a semplificare l'erogazione dei servizi ed il monitoraggio dei dati, secondo i paradigmi delle "Smart Cities and Communities".

Basata a Genova, con sedi operative dislocate su tutto il territorio nazionale e sedi estere a Londra e Lugano, la società serve una clientela costituita sia da enti pubblici, principalmente negli ambiti lavoro e cultura/musei, che da gruppi privati (in particolare moda, lusso, design, automotive, beni di largo consumo) ai quali l'azienda fornisce servizi per la comunicazione corporate, il marketing, il supporto al retail, il training.

Mercoledì 19 dicembre 2018 alle 15:30:45
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova


































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News