Notizie cronaca genova Liguria News Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 20.00 del 25 Aprile 2018

Mense scolastiche, «modifiche al bando grazie alla protesta delle lavoratrici»

Così la Filcams Cgil dopo la pubblicazione dei nuovi testi di gara

Mense scolastiche, «modifiche al bando grazie alla protesta delle lavoratrici»

Genova - «A seguito della pubblicazione da parte del Comune di Genova dei nuovi testi di gara, abbiamo avuto modo di riscontrare modifiche importanti a tutela dei lavoratori sulla base di quanto da noi esposto sia in forma scritta che verbale agli assessori Fassio e Piciocchi nella mattina di lunedì 26 marzo, giorno in cui abbiamo effettuato presidio sotto Palazzo Tursi al fine proprio di essere ascoltati insieme alle lavoratrici e ai lavoratori interessati»: lo ha spiegato Filcams Cgil Genova.

Tutela - «In quella occasione avevamo ribadito la necessità di apportare modifiche sul disciplinare di gara e sul capitolato speciale d'appalto per almeno 3 questioni cogenti. Sulla clausola sociale, positivo il nostro riscontro sul capitolato speciale; meglio scritta e più specifica, capace di entrare nel dettaglio, come da noi richiesto, anche a maggior tutela dei lavoratori in subappalto adibiti al trasporto. Non possiamo dichiararci pienamente soddisfatti invece in merito all'intervento che volevamo si praticasse sul bando di gara - ha aggiunto - Le nostre richieste erano decisamente di altro stampo, e il punteggio introdotto a favore delle aziende che garantiranno l'assorbimento di tutto il personale troviamo sia insufficiente, considerando che stiamo parlando di persone e non di etichette, pur apprezzando il tentativo del Comune di apportare elemento nuovo a supporto delle garanzie occupazionali. Sugli addetti al trasporto ottimo risultato, il Comune di Genova ha recepito in toto quanto da noi richiesto in merito alla loro presenza nell'allegato 15 che si riferisce al personale operante nell'appalto a pieno titolo (anche se dipendenti in subappalto) e incentiva le aziende al loro assorbimento al momento del passaggio. Un risultato storico, che ci soddisfa pienamente e che ci porta al cambio di appalto con qualcosa tra le mani a loro tutela. Infine, ritroviamo accolta la nostra richiesta in merito all'aumento delle penali per inadempimenti contrattuali delle aziende verso i lavoratori, e quindi un sostanziale miglioramento rispetto al precedente testo, con raddoppio della penale in caso di reiterazione. Le cifre restano a nostro avviso di livello ancora non congruo, ma registriamo l'impegno mantenuto degli assessori al tavolo del 26 marzo, ritenendoci comunque soddisfatti di quanto ottenuto».

Appalto - «Siamo infine orgogliosi del lavoro che, insieme alle nostre lavoratrici e lavoratori, siamo riusciti a fare in così breve tempo e a bando già pubblicato riuscendo, attraverso le nostre azioni, a spingere in primis sulla necessità di modifica e quindi di revisione e proroga del bando stesso. Un'impresa, affatto scontata, che stava alla base dei risultati e delle migliorie ottenute», ha concluso.

Giovedì 29 marzo 2018 alle 13:45:08
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova
































Uffici redazione: Palazzo Ducale, primo piano del cortile maggiore
Piazza Matteotti 9, 16123, Genova - tel. (+39) 010 8935042 fax (+39) 010 8934973

Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News