Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 15.45 del 11 Dicembre 2018

Piaggio Aereo, Fim Cisl: «La Liguria non può perdere aziende importanti per l'occupazione»

Piaggio Aereo, Fim Cisl: «La Liguria non può perdere aziende importanti per l´occupazione»

Genova - «A 48 ore dall’incontro tenutosi Martedì 20 novembre scorso al Ministero dello Sviluppo Economico alla presenza di esponenti del Governo, Piaggio Aero nel dichiarare di non essere più in condizioni di garantire continuità finanziaria e non riuscendo ad identificare nel breve periodo una soluzione sostenibile ha chiesto di essere ammessa all'Amministrazione Straordinaria (Legge Marzano) nonostante gli affidamenti assunti dall’azienda in quella sede»: così il Segretario Generale Nazionale Fim Cisl Marco Bentivogli e del Segretario Generale Fim Cisl Liguria Alessandro Vella.

«Nell’incontro in sede ministeriale come Fim Cisl avevamo chiesto al Governo di attivarsi unitamente a Piaggio Aero per identificare soluzioni finanziarie e societarie per garantire le attività dell’azienda, ritenuta dallo stesso strategica per il paese, considerando che erano e sono a rischio oltre 1.200 posti di lavoro in un territorio, il Savonese, già martoriato dalla crisi industriale degli ultimi anni e inserito tra le aree di crisi complessa e in una Regione colpita dalla tragedia del crollo del ponte Morandi solo pochi mesi fa».

«Tra i motivi della crisi va segnalato il ritardo cumulato nel corso degli ultimi anni relativo alla conferma e al finanziamento del progetto P2HH, il drone italiano, che proprio Piaggio Aero doveva sviluppare. La richiesta dell’amministrazione straordinaria trasforma questa difficile situazione in una emergenza assoluta alla quale va data risposta in tempi immediati. Chiediamo pertanto al Governo di attivarsi per identificare tutte e soluzioni possibili, anche attraverso l’ingresso nella società di partner industriali del settore e lo sblocco del finanziamento del progetto per garantire la continuità produttiva e occupazionale ed evitare che un altro pezzo importante dell’industria civile e della difesa italiana sia sacrificata.
La FIM CISL continuerà a restare a fianco dei lavoratori Piaggio Aero nella ricerca di tutte le soluzioni possibili; chiediamo che al più presto il Ministero dello Sviluppo Economico riconvochi le parti per dare tutte le garanzie sulla continuità produttiva dell’azienda».

Giovedì 22 novembre 2018 alle 21:25:49
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova

































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News