Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 19.00 del 25 Maggio 2019

Piaggio Aerospace, Vella: «Vanno confermate le risorse per il piano»

Piaggio Aerospace, Vella: «Vanno confermate le risorse per il piano»

Genova - «Piaggio Aerospace è una delle più importanti aziende di produzione aeronautiche italiane, esempio dell'eccellenza tecnica e tecnologica. Un’azienda di altissimo valore per il nostro Paese e per la Liguria. Oggi Piaggio Aerospace occupa 1200 lavoratori tra Genova e Villanova d'Albenga. Nel piano di rilancio industriale del Gruppo, uno snodo fondamentale è stato il completamento dello sviluppo e nella consegna dei velivoli MALE a pilotaggio remoto P1HH, programma quasi interamente finanziato dall’azionista della società e propedeutico allo sviluppo del velivolo P2HH. Durante lo sviluppo del P1HH, Piaggio Aerospace e il raggruppamento di imprese essenzialmente italiane coinvolte nel programma hanno acquisito il know-how e l’esperienza necessari per la realizzazione del velivolo P2HH, un sistema decisamente più capace e potente, che una volta di più consentirà a tutta la filiera italiana un salto tecnologico significativo che, sviluppata dal sistema Paese, consentirà a questo di porsi come un interlocutore di prima grandezza nel panorama dell’industria aerospace and Defence in Europa e nel mondo nei prossimi anni»: lo ha dichiarato Alessandro Vella segretario generale Fim Cisl Liguria.

Lavoro - «Il programma avrebbe inoltre importanti ricadute occupazionali per i prossimi anni, sull’intero territorio nazionale e in particolare sulla Liguria. Oltre 400 persone dirette l'anno saranno impegnate nello sviluppo e industrializzazione, un totale di circa 1600 persone se consideriamo l’impegno di tutta la filiera produttiva coinvolta - ha proseguito - Infine il P2HH ha un elevato valore politico e strategico, fondamentale nei rapporti tra i governi di Italia ed Emirati, il cui successo determinerà ulteriori opportunità di sviluppare tecnologia e portare lavoro in Italia negli anni a venire. Vale la pena sottolineare, poi, che il programma ha anche un elevato valore politico e strategico, in quanto consente la garanzia dei livelli occupazionali e l'ulteriore sviluppo di tecnologia Italiana di interesse anche per l’estero.
Uno dei risultati di questo progetto sara’ quindi quello di consolidare così il primato nazionale nel mondo in questo settore e che rappresenta nel medio lungo periodo, una leva di assoluto valore per affrontare e vincere le sfide della competitività».

Tecnologia - «Serve che il governo confermi subito i 766 milioni previsti per il programma, è assurdo e miope che si taglino risorse a questo importante programma sia per le ricadute occupazionali che tecnologiche - ha proseguito - Valutiamo positivamente anche l'eventuale ingresso di un gruppo importante come Leonardo, purché questo rappresenti un elemento di sviluppo e garanzia per i lavoratori liguri, ma prima bisogna capire cosa vuole fare il governo. Riteniamo priva di logica l’idea di pensare che sia ragionevole per il governo togliere soldi dallo sviluppo delle aziende e del lavoro per mettere su assistenzialismo che non produce Pil non dà dignità alle persone e fa descrescere il paese. La Liguria ha bisogno di lavoro e crescita e non assistenzialismo. Dopo tante chiacchiere e promesse speriamo almeno su Piaggio Aerospace si confermi quanto previsto dal programma», ha concluso Vella.

Venerdì 2 novembre 2018 alle 08:55:25
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova


































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News