Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 00.15 del 23 Settembre 2018

A Palazzo Tursi l’ultimo saluto a Sergio Castellaneta

A Palazzo Tursi l’ultimo saluto a Sergio Castellaneta

Genova - Erano in molti, questa mattina a Palazzo Tursi, a salutare per l’ultima volta Sergio Castellaneta, grande protagonista della vita politica della nostra città e storico esponente del centro/destra genovese.

Orazione - Nella camera ardente allestita nel Salone di Rappresentanza, insieme al sindaco Marco Bucci e al presidente del Consiglio comunale Alessio Piana, anche Edoardo Rixi, Gianni Plinio e molti altri amici di una vita «si sono stretti intorno a Sergio, un medico con la passione per la politica un uomo di forte personalità, a tratti ruvido, ma intellettualmente sempre onesto. Medicina e politica sono stati i binari che hanno tracciato la direzione della vita di Sergio», ha ricordato il presidente Piana, nella sua orazione.

Politica - «Negli anni successivi si riavvicina alla Lega, con cui aveva comunque mantenuto un legame molto forte e alla quale non aveva mai fatto mancare suggerimenti stimoli, critiche e opinioni nell'interesse della sua città e della sua terra - ha detto ancora Piana - Ho conosciuto Sergio nei primi anni Duemila, quando mi sono avvicinato alla politica. Da allora ho avuto il piacere di confrontarmi con lui su temi genovesi e liguri ma anche su questioni nazionali. Sergio, anche attraverso i social, in realtà non ha mai rinunciato alla vita attiva. L’ho incontrato per caso in Galleria Mazzini poco tempo fa, purtroppo è stata l’ultima volta. In quell’occasione si è detto soddisfatto della nuova amministrazione comunale e mi ha parlato di un libro autobiografico, che aveva in cantiere. Sappiamo che Sergio aveva espresso il desiderio di non avere un funerale tradizionale, ma un semplice incontro in un ambiente laico, in un clima di serenità – ha concluso il presidente Piana - In questo modo vogliamo salutarlo oggi, senza retorica e con un sorriso, come sarebbe piaciuto a lui».

Mercoledì 21 marzo 2018 alle 16:00:27
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova

































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News