Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 12.10 del 22 Novembre 2018

Accoglienza, Piana: «Il numero delle presenze dei migranti ospitati è destinato a calare»

Accoglienza, Piana: «Il numero delle presenze dei migranti ospitati è destinato a calare»

Genova - «Il numero delle presenze dei migranti ospitati a Genova è destinato a calare e, al momento, non è previsto alcun nuovo arrivo di richiedenti asilo o rifugiati. Inoltre, ricordiamo che la Prefettura di Genova ha comunicato che da gennaio 2018 sono arrivati solo 75 nuovi richiedenti asilo in tutta la Liguria (19 distribuiti a Genova) e che dal 15 giugno scorso sul nostro territorio non ne è arrivato neanche uno, grazie al prezioso lavoro del Ministro Matteo Salvini»: così Alessio Piana, Commissario cittadino della Lega e presidente del Consiglio comunale di Genova.

«Infatti, una recente delibera della Giunta comunale prevede, nel prossimo futuro, il semplice trasferimento di 150 migranti (già presenti) dal sistema di prima accoglienza al sistema di seconda accoglienza riservato a quei richiedenti asilo che hanno ottenuto lo status di rifugiato.
Attualmente, a livello cittadino, nel sistema di prima accoglienza risultano circa 1800 posti occupati da richiedenti asilo che non hanno ottenuto lo status di rifugiato. Non è tutto. I report del Ministero dell'Interno per l'anno 2017, quando ancora si registrava il boom di nuovi arrivi anche a causa delle scellerate politiche del governo Pd, hanno indicato una percentuale di riconoscimento della protezione internazionale pari a circa il 20% dei richiedenti asilo. Ossia una percentuale già alta rispetto a quella di chi fugge realmente da una guerra, che si riuscirà ad abbassare con le nuove regole contenute nel decreto Sicurezza e Immigrazione varato dal Governo lo scorso fine settembre e in corso di conversione in legge».

«Pertanto, oggi si può stimare che nel prossimo futuro circa 360 richiedenti asilo già presenti a Genova otterranno lo status di rifugiato e dovranno lasciare il sistema di prima accoglienza. Di questi, solo 150 potranno essere ospitati nel sistema di seconda accoglienza di Genova, mentre gli altri 210 dovranno trovare una sistemazione altrove e lasciare la nostra città perché in sostanza la normativa, salvo deroghe di natura eccezionale, non prevede che quei posti possano essere rimpiazzati da eventuali nuovi arrivi», conclude Piana

Martedì 16 ottobre 2018 alle 16:30:32
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova

































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News