Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 15.30 del 19 Ottobre 2018

Accordo Autorità portuale-Mit, il M5S: «Dove sono finiti quei 74 milioni?»

Salvatore: «Sarebbe gravissimo se si utilizzassero i soldi dell’emergenza»

Accordo Autorità portuale-Mit, il M5S: «Dove sono finiti quei 74 milioni?»

Genova - Il Movimento 5 Stelle ha indetto quest’oggi una conferenza stampa per illustrare alcune iniziative che porterà in Consiglio regionale nella giornata di domani. La capogruppo Alice Salvatore annuncia: «Chiederemo innanzitutto l’esenzione del bollo auto, lasciando alla discrezione del governo regionale l’area d’applicazione».

Nelle aree della zona rossa, la pentastellata richiede «l’esenzione dell’Irpef e dell’Irap regionali per i residenti, dell’Irap per le aziende». E poi il nodo ferroviario. «I lavori dovevano essere conclusi nel 2016, ma le lavorazioni vere e proprie non sono mai partite. Noi dobbiamo pretendere che queste lavorazioni procedano in maniera celere, e semmai provvedere ad accelerare questi rallentamenti».

Un’altra tematica affrontata, dopo la mozione passata all’unanimità in Comune, è quella dell’elisoccorso. «È un servizio necessario» introduce Marco De Ferrari. «Non dimentichiamoci che i primi soccorsi il 14 agosto sono arrivati grazie all’elisoccorso. Oltre il permanere di questa convenzione, chiediamo una traslazione di sei mesi, ma soprattutto un equipaggiamento h24» aggiunge il consigliere regionale.

«I danni seguenti al crollo del ponte Morandi non sono solo genovesi, ma liguri» spiega Andrea Melis: «Abbiamo introdotto il concetto dei danni indiretti. Su questo atto attenzioniamo la Regione a far luce sui danni indiretti, più specificatamente legati al territorio savonese, più colpito degli altri».

«Chiediamo inoltre – continua Melis - di trasferire il massiccio traffico delle merci su rotaia, per agevolare la viabilità cittadina».

Anche Fabio Tosi annuncia una proposta: «Chiederò domani in Consiglio di congelare l’imposta di soggiorno. È importante perché potrebbe venir visto dai turisti come un richiamo verso la nostra Liguria. Cerchiamo di non perdere il turismo».

C’è tempo poi per una vicenda su cui i 5 Stelle pretendono chiarezza, ad esporla la capogruppo Salvatore. «Un vecchio accordo tra Mit e Autorità portuale certifica l’impegno di 70 milioni euro per l’ampliamento di alcune vie interne all’area portuale di Genova».

«Autorità portuale – continua la Salvatore - ha ricevuto dal Mit 70 milioni di euro, più 4 milioni di interessi per queste opere di adeguamento e ampliamento. Fra queste c’era l’ampliamento della sopraelevata portuale, che però non è ancora agibile del tutto. È rilevante la notizia di questi 74 milioni di euro perché Autorità portuale era vincolata all’ampliamento di questa via portuale, già dal 2012. Sarebbe gravissimo se si utilizzassero i soldi dell’emergenza su un tratto già coperto finanziariamente». Salvatore che legge il passo testuale della nota di riferimento "ampliamento e sviluppo delle funzioni logistico portuali, finanziamento complessivo di 74 milioni di euro". «Questi 74 milioni di euro come sono stati impiegati?» si domanda la grillina.

Giovedì 27 settembre 2018 alle 17:00:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova

































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News