Notizie cronaca genova Liguria News Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 13.20 del 24 Aprile 2018

Accordo di programma di Cornigliano, il consiglio non vota: «Stratagemma burocratico»

Ceraudo: «Hanno trovato il modo di evitare di prendersi responsabilità»

NON SI VOTA
Accordo di programma di Cornigliano, il consiglio non vota: «Stratagemma burocratico»

Genova - Il Movimento Cinque Stelle ha portato quest'oggi in sala rossa una mozione riguardante l'accordo di programma di Cornigliano, avente come primo firmatario Fabio Ceraudo. «Parliamo di un accordo firmato da cinque ministeri, che equivale a legge ed è esigibile per legge». Ma uno «stratagemma burocratico» della maggioranza ha permesso di spostare questo dibattito in commissione. «Hanno trovato il modo di evitare di prendersi responsabilità che la giunta - come dovere istituzionale - avrebbe dovuto prendersi» continua il consigliere comunale grillino.

I cinque stelle - infatti - avevano già richiesto in passato diverse commissioni consiliare, tutte negate. «Per noi è un comportamento inaccettabile per i cittadini, per i lavoratori e per il diritto alla salute».

Cornigliano (divenuto negli anni vero e proprio polo siderurgico genovese) ha pagato un prezzo troppo caro, un eventuale spostamento del deposito petrolchimico nelle aree ex Ilva alimenterebbe quel malcontento nella popolazione. Ne è ben conscio anche Mauro Avvenente. «La mozione avanzata dal Movimento 5 Stelle era assolutamente condivisibile, facendo riferimento all'accordo di programma. Però non si può continuare in questo modo. Se ogni territorio si smarca da questo problema, il rischio è che Multedo rimanga con il cerino in mano» ammonisce il consigliere comunale del Pd.

«Dopo 70 anni di convivenza difficile a cinque metri dalle case, questa situazione non è più tollerabile. I cittadini di Multedo si stanno mobilitando, così come hanno fatto quelli di Sampierdarena e di Cornigliano, e si stanno organizzando per tornare in strada per una lotta che è ultra-cinquantennale e che fino a oggi non ha visto risultati» tuona Avvenente.

Dislocamento da Multedo che è obbligatorio anche per il Movimento 5 Stelle. «Non abbiamo mai messo in dubbio un possibile dislocamento da Multedo» puntualizza Ceraudo. «Proprio su Multedo abbiamo iniziato a lavorare anni fa per spostare Carmagnani e Superba dal sito di Multedo, che è all'interno della città. La questione dell'accordo di programma è vertente su Cornigliano perché ha un valore legale».

Su quali possano essere le soluzioni future, i pentastellati sembrano avere la possibile via di'uscita che "potrebbe" accontentare tutti, o quasi. «Il nostro progetto - specifica Ceraudo - lo abbiamo già consegnato. Un progetto che esiste già a Rotterdam, e probabilmente sarà instaurato anche a Napoli. Un progetto che può venir bene anche a Genova, perché con l'approvazione del progetto della diga (di qualche giorno fa) si potrebbe dislocare Carmagnani e Superba all'interno della nuova diga, quindi spostandola dalla cittadinanza ed evitando futuri problemi di depositi petrolchimici all'interno delle delegazioni delle città».

Martedì 17 aprile 2018 alle 18:54:35
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova
































Uffici redazione: Palazzo Ducale, primo piano del cortile maggiore
Piazza Matteotti 9, 16123, Genova - tel. (+39) 010 8935042 fax (+39) 010 8934973

Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News