Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 17.00 del 14 Novembre 2018

Bucci lancia la sfida: «Genova deve diventare esempio di sicurezza»

Bucci lancia la sfida: «Genova deve diventare esempio di sicurezza»

Genova - Numerose autorità comunali e regionali sono intervenute quest’oggi al Salone di Rappresentanza di Palazzo Tursi, dove si è tenuto il convegno “Sicurezza urbana risultati e progetti”. «Noi vogliamo che Genova diventi una città sicura. Dove la sicurezza non è soltanto la conditio sine qua non, ma è anche orgoglio della città» spiega il sindaco Marco Bucci.

«Noi vorremmo – prosegue il primo cittadino genovese - che Genova diventasse esempio di città in Italia e in Europa per quanto riguarda la sicurezza. Molti cittadini sono d’accordo su questa visione di città, dove poter uscire di sera diventi una cosa normale. Oggi ci sono zone della città dove la persona ha paura di uscire. Io voglio lanciare questa sfida. In questi undici mesi abbiamo messo in piedi tantissime iniziative per la sicurezza: alcune applaudite, alcune discusse e altre strumentalizzate. Ma sono contento di avere una città viva che riflette su quello che può andar male».

«Noi vogliamo una visione di città dove la nostra città sia il nostro orgoglio» ribadisce in chiusura Bucci.

Sulla stessa falsariga le parole dell’assessore alla Sicurezza Stefano Garassino. «Stiamo procedendo con i lavori di sicurezza urbana, ma vogliamo aumentare anche la percezione di sicurezza».

Un lavoro che l’amministrazione comunale ha introdotto a partire da quei territori più problematici: «Stiamo monitorando da tempo zone critiche come Sottoripa e Sampierdarena per cercare di allontanare il problema. Per anni le periferie sono state viste come "la spazzatura della città", non possiamo permetterci di far diventare queste porzioni di città come le banlieu parigine. Siamo particolarmente attenti verso quei cittadini meno abbienti, per far ciò dobbiamo combattere il degrado urbanistico per sconfiggere poi il degrado sociale. La vicinanza delle istituzioni può consentire di intervenire in maniera mirata sul problema».

Garassino che invoca poi un cambiamento della legge sul commercio: «Necessaria perché oggi permettere a un fruttivendolo di vendere un frigo di 200 birre alimenta la piaga dell’alcol. È un discorso che abbiamo riscontrato sulla nostra pelle sul territorio di Sampierdarena, per combattere questo fenomeno stiamo intervenendo con campagne di prevenzione».

All’intervento delle due autorità comunali si aggiunge poi il Prefetto di Genova, Fiamma Spena: «I cittadini ci richiedono sempre più un diritto sociale alla qualità della vita. Un concetto che va a intersecarsi con settori sempre più diversificati. Inglobare nella politica della sicurezza richiede un cambio di prospettiva complesso, che in parte è già stato fatto. Il confronto con le altre persone è fondamentale».

Un intervento che proseguirà col monitoraggio dei dati. «I dati oggettivi - continua il Prefetto - ci permettono di capire dove intervenire, si agisce laddove emergono risultati di incompatibilità. Dobbiamo lavorare bene tenendo conto dei dati georeferenziati e allo stesso tempo tenendo a bada le richieste dei cittadini. La Regione Liguria è in questo senso una delle più virtuose nella gestione delle emergenze».

Prende parola infine Sonia Viale, che fa subito una piccola premessa (accolta da un lungo applauso): «Ringrazio chi ha organizzato questo convegno oggi, a pochi minuti dall’ufficializzazione del nuovo Ministro degli Interni (Matteo Salvini, ndr)».

«Il ministro dell’Interno – prosegue l’assessore regionale alla Sicurezza - è il responsabile della nostra sicurezza quotidiana. Oggi il nuovo governo ha il mandato di contrastare quelle criticità tanto sollevate dai cittadini» conclude l’assessore regionale.

Venerdì 1 giugno 2018 alle 17:43:07
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova

































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News