Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 14.45 del 19 Gennaio 2020

Carceri, Corso: "Se i sindacati decideranno di scendere in piazza, la Lega c'è"

Carceri, Corso: `Se i sindacati decideranno di scendere in piazza, la Lega c´è`

Genova - "Nel prossimo consiglio comunale, come Lega presenteremo un ordine del giorno per capire quale sia la situazione di edilizia carceraria di Marassi e Pontedecimo. Le recenti aggressioni avvenute, cito ad esempio quella di ieri in cui alcuni detenuti hanno lanciato fornelletti a gas e altri oggetti agli agenti, dimostrano ancora una volta quanto il sistema carcerario italiano sia stato dimenticato dall'attuale esecutivo": così Francesca Corso - consigliere comunale della Lega.

"Nonostante il piano di assunzioni ordinarie e straordinarie, nell'ambito del potenziamento delle Forze dell'Ordine voluto dall'ex vicepremier Matteo Salvini in Liguria, che ha portato nel carcere di Marassi 22 nuovi agenti e in quello di Pontedecimo 7 nuovi agenti, oltre alla sostituzione degli agenti in quiescenza, di cui 6 in quello di Marassi e 3 in quello di Pontedecimo, come hanno già denunciato le sigle sindacali, le assunzioni non saranno mai sufficienti a gestire il carente numero di agenti - aggiunge - I sindacati hanno denunciato in più occasioni le difficoltà nello svolgere in sicurezza il loro lavoro, sia per il sovraffollamento delle carceri, sia per gli inadeguati presidi di sicurezza".

"Se le sigle sindacali decideranno di scendere in piazza, la Lega si schiererà al loro fianco. Vogliamo dare un segnale forte a questo Governo, che serva a trovare una soluzione all'inadeguatezza delle carceri sul territorio locale e regionale", conclude.

Mercoledì 15 gennaio 2020 alle 12:25:53
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova


































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News