Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 20.50 del 21 Settembre 2018

Cella sul Bando Periferie: «Spero che gli impegni già assunti possano essere finanziati»

Cella sul Bando Periferie: «Spero che gli impegni già assunti possano essere finanziati»

Genova - «Sono preoccupato da questo possibile differimento al 2020 dei lavori finanziati dal cosiddetto Bando Periferie, attività fondamentali per scuole e viabilità focalizzate su buona parte del territorio Metropolitano, opere che il nostro ente ha progettato in questi mesi insieme ai comuni interessati e che in molti casi sono già in fase di esecuzione»: lo ha dichiarato il Consigliere Metropolitano Roberto Cella, delegato allo Sviluppo Economico per la Città Metropolitana di Genova pur dicendosi «favorevole alla decisione dell'esecutivo di liberare i comuni dai vincoli di bilancio imposti in questi anni che hanno impedito ai sindaci di utilizzare gli avanzi di amministrazione accumulati negli esercizi precedenti».

«Il testo contenuto in uno degli emendamenti (13.2) del decreto Milleproroghe approvato lunedì 06 agosto 2018 al Senato della Repubblica che al punto 01-bis comporta appunto il differimento al 2020 dei fondi per la riqualificazione delle periferie, per la Città Metropolitana si traduce in un congelamento di 39.998.616 Euro di cui 29.250.000 Euro per interventi della stessa Città Metropolitana, in gran parte destinati alla messa in sicurezza degli istituti scolastici ed ulteriori 10.748.619 Euro per gli interventi proposti e seguiti dai singoli comuni, generalmente in materia di riqualificazione del tessuto urbano e mitigazione del rischio idrogeologico. Il progetto complessivo della Città Metropolitana di Genova, inserito nel DPCM 6 dicembre 2016 al 40° posto, è composto da 29 interventi suddivisi in 54 lotti funzionali.
Tutti i progetti definitivi od esecutivi di tutti i lotti alla data del 14 giugno 2018 sono stati approvati , ed in tale data è stata richiesta l’erogazione della quota del 20% di finanziamento anticipato ai sensi della convenzione a suo tempo conclusa. Inoltre al 30 giugno 2018 rispetto al cronoprogramma di realizzazione del progetto complessivo, 5 lotti funzionali pari al 9,26% del totale e al 10,29% relativamente agli importi finanziati, erano già in fase di esecuzione anziché di progettazione».

«Mi auguro quindi - ha concluso il consigliere delegato Roberto Cella - che possano esserci chiarimenti positivi premianti per quegli enti che, come il nostro, si sono subito mossi per utilizzare le risorse concesse e quantomeno possano essere erogati i fondi a copertura degli impegni assunti e delle spese già sostenute ad oggi, senza costringere la Città Metropolitana di Genova ed i comuni a rinunciare o procrastinare opportunità di sviluppo territoriali importanti oltreché improrogabili per quanto riguarda l'edilizia scolastica e la viabilità».

Martedì 14 agosto 2018 alle 11:30:45
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova

































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News