Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 19.00 del 17 Agosto 2019

Dubbi sulla funzione dei consiglieri delegati: la sala rossa si tinge di polemica

Dubbi sulla funzione dei consiglieri delegati: la sala rossa si tinge di polemica

Genova - Polemica in consiglio comunale: a distanza di un anno e mezzo dall'instaurazione della giunta la sala rossa comincia a maturare alcune remore in relazione alla figura dei sei consiglieri delegati.

La mozione - «La domanda è una: i contenuti che stanno dentro le ordinanze emanate nel 2017 da parte del sindaco corrispondono alle attività che effettivamente i consiglieri delegati ricoprono? Per noi noi» incalza il consigliere Gianni Crivello. «Per queste ragioni» continua «sarebbe piuttosto necessario incaricare gli assessori delle deleghe che sono state assegnate ai consiglieri, soprattutto perché questi ultimi lo fanno a titolo gratuito. E poi non va tralasciato che le stesse deleghe debbano essere specifiche, e non generali, come invece avviene in questo caso». «Il senso» precisa poi il capogruppo del M5S in Comune Luca Pirondini «è il ruolo del consigliere delegato, non le persone che lo ricoprono».
«Io e gli altri cinque consiglieri delegati incaricati dal sindaco» risponde il consigliere delegato ai Porti Francesco Maresca «cerchiamo chiaramente di mantenere divisi la funzione esecutiva da quella di controllo. Sta al sindaco valutare il lavoro dei consiglieri delegati, soprattutto perché il nostro è un servizio e non un esercizio del potere».

La risposta del sindaco - «Io sarei disposto a dar la fiducia a tutti, anche ai consiglieri di minoranza, purché se la guadagnino come se la stanno guadagnando i sei consiglieri delegati designati». «In questa sede» continua «non è stato delegato alcun potere o alcuna procedura amministrativa, le quali - lo ricordiamo - vengono tutte firmate dai dirigenti, e nessuna dai consiglieri delegati. E aggiungo che noi abbiamo conferito solo compiti che concernessero attività finalizzate alla migliore attività di governo».
«I risultati ci sono e son tutti pubblicati» conclude il primo cittadino, «e siamo disponibili a renderli noti a chiunque ce lo richieda».

La risposta della Lega - «In questo consiglio comunale, la maggioranza compatta ha bocciato una mozione pretestuosa dell'opposizione che polemizzava contro le attività dei consiglieri delegati, fra cui è compresa la mia delega agli "Affari Legali" del Comune, che mi è stata conferita dal Sindaco»: Queste le parole di Federico Bertorello - consigliere della Lega e delegato agli Affari Legali del Comune - in merito alla mozione della minoranza sulle funzioni e le attività svolte dai consiglieri delegati dell'ente. «Forse» ha continuato Bertorello, rimasto particolarmente stizzito dalla mozione «le opposizioni non sanno di quali argomenti parlare e quindi attaccano su formalismi e questioni burocratiche che poco interessano ai cittadini, come già ribadito anche in aula. Personalmente mi sento molto tranquillo, collaboro con il sindaco nella gestione e nella trattazione degli affari legali dell'ente, facendo da tramite con l'avvocatura civica, quindi non compio atti gestionali, né atti amministrativi, né firmo delibere o voto in giunta. Credo veramente che i cittadini meritino di più dalle opposizioni. Io, nel mio piccolo, vado avanti e sono sempre disponibile ad ascoltare le vere richieste dei cittadini e seguire le varie attività che riguardano le delegazioni».

Martedì 26 marzo 2019 alle 20:00:54
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova


































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News