Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 18.00 del 17 Novembre 2018

Farmacie comunali, Pd: «La giunta non prevede sufficienti tutele per i 42 lavoratori»

Farmacie comunali, Pd: «La giunta non prevede sufficienti tutele per i 42 lavoratori»

Genova - «Venerdì 2 novembre è stata approvata dalla giunta Bucci la delibera che prevede la vendita in blocco delle otto farmacie comunali genovesi. Nonostante le proteste a più riprese in Consiglio comunale e l'audizione dei sindacati, durante la quale l'opposizione tutta e diversi gruppi della maggioranza si sono espressi negativamente sull'operazione, l'Amministrazione ha deciso di tirare dritto per la sua strada e procedere in quella che è a tutti gli effetti la svendita di un fiore all'occhiello per il nostro Comune. Riteniamo infatti sottostimato il valore di circa 10milioni di Euro indicato nella delibera e non conosciamo i criteri in base ai quali si è arrivati a questa valutazione economica, considerato che non ci è mai stata consegnata nessuna relazione o perizia a riguardo»: così il Gruppo consiliare Pd Comune di Genova.

«Evidentemente la Commissione della scorsa settimana ha rappresentato per la giunta solo un contentino concesso ai lavoratori, ma nei fatti le decisioni erano già state prese e non sono state minimamente considerate le obiezioni espresse da più parti e la richiesta di un ulteriore confronto - aggiunge - Inoltre martedì scorso, 6 novembre, in conferenza capigruppo, alla presenza dei lavoratori delle farmacie comunali, non è stato comunicato che la delibera era già approvata».

«Ugualmente sono stati ignorati i sacrifici legati al processo di riorganizzazione deciso, finanziato e portato avanti in passato dall'amministrazione e dai lavoratori, grazie al quale l'azienda è in attivo da quattro anni, offre un servizio attento e specializzato e costituisce per molti cittadini il primo presidio sanitario nei diversi quartieri genovesi - prosegue - Rimaniamo fermamente contrari a questa scelta della giunta Bucci che sembra dettata dall'unico scopo di far cassa. E siamo fortemente preoccupati per il destino dei 42 dipendenti coinvolti, la cui occupazione verrà garantita solo per il triennio 2019-2021. Ci batteremo nelle sedi istituzionali e in piazza perché i diritti di questi lavoratori vengano tutelati fino in fondo», conclude il Gruppo consigliare Pd.

Venerdì 9 novembre 2018 alle 16:45:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova

































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News