Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 19.00 del 17 Agosto 2019

Forza Italia, ancora dissidi tra Toti e Berlusconi: «Questo è un passato che non sa più di futuro»

"Altra Italia? Sa di auto d'epoca"
Forza Italia, ancora dissidi tra Toti e Berlusconi: «Questo è un passato che non sa più di futuro»

Genova - Come preannunciato dallo stesso Governatore della Liguria sulla sua pagina Facebook, alle 13 ha avuto luogo la diretta in cui Giovanni Toti - attualmente coordinatore di Forza Italia insieme a Mara Carfagna - ha fatto nuovamente presenti i suoi dubbi e le sue remore nei confronti di Altra Italia, il progetto presentato da Silvio Berlusconi per dar vita a una federazione dei partiti, dei movimenti e delle realtà civiche di centrodestra o vicine al centrodestra.

Il bivio - Il Presidente di Regione Liguria nelle ultime ore aveva già iniziato a palesare i propri dubbi riguardo le tanto chiacchierate primarie del partito: «Ho accettato la carica di coordinatore per andare a elezioni primarie aperte, perché l'incarico faceva parte di un grande processo di cambiamento che doveva partire a giugno e concretizzarsi a ottobre. Se questo non sarà possibile non intendo essere complice della disfatta di una storia gloriosa» aveva infatti affermato Toti, affermando convintamente anche di non voler essere complice «di chi non vuole cambiare niente. Senza primarie, le mie dimissioni sono sul tavolo: La farsa è durata troppo».

Il commento di oggi - «Questa non mi sembra la strada giusta da seguire: questo è un passato che non sa più di futuro. E una proposta di futuro non può partire dal passato: deve abbracciare il futuro con coraggio». Queste le parole del Governatore della Liguria, che nel corso della diretta Facebook non ha mancato di rimarcare a più riprese come a suo parere Altra Italia più che di novità sappia tanto «di auto d'epoca. Dove sta la novità? Spero di capirlo al più presto, perché se è un modo per prendere altro tempo bisogna capire che il tempo è scaduto: e non lo dico io, lo dicono gli elettori».

Giovedì 1 agosto 2019 alle 13:30:31
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova


































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News