Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 10.00 del 21 Luglio 2018

Schedare i mendicanti? C'è chi non ci sta, e propone di schedare i politici

Schedare i mendicanti? C´è chi non ci sta, e propone di schedare i politici

Genova - Sono più di 200 le persone che hanno sottoscritto l’articolo, pubblicato l’11 dicembre su Repubblica, firmato da Andrea Massera in risposta alla proposta lanciata dalla Lega Nord e dall’assessore Garassino consistente di schedare tutti i mendicanti e multarli fino a 500€.

Si può firmare attraverso il sito genovacheosa.org/schediamoli, in poco più di due giorni sono state raccolte circa 230 sottoscrizioni.

“Abbiamo risposto alla Lega con una provocazione - attacca Andrea Massera, consigliere del municipio Centro Est - schediamo i politici, i loro interessi di lobby, pretendiamo che siano a disposizione di tutta la collettività, che sviluppino politiche di welfare per ogni cittadino, nessuno escluso”.

“Quando parliamo di “schedare” i politici - precisa Massera - utilizziamo un termine volutamente provocatorio, ricalcando quanto detto dalla Lega e dal suo assessore. Ciò che riteniamo necessario è una politica trasparente, che renda noti i finanziamenti ricevuti dagli uomini delle istituzioni, da destra a sinistra, e di quali interessi si facciano portatori con le loro proposte più o meno azzardate.”


Schediamo i politici, non i mendicanti

“Com’è possibile pretendere denaro da coloro che, a loro volta, sono talmente indigenti da chiederlo agli sconosciuti, vivendo per la strada o in rifugi di fortuna? Per migliorare la qualità della vita di chi già vive dignitosamente la soluzione non è schedare e multare chi non riesce a sopravvivere. Se mai una classe politica responsabile dovrebbe migliorare le condizioni di vita di questi ultimi, degli “ultimi” della società.

Perché non schediamo i politici dunque? Perché non pretendiamo trasparenza su quali interessi personali e di lobby portino avanti, che siano a disposizione della collettività, che siano promotori di azioni concrete di welfare per migliorare la qualità della vita di tutti i cittadini, nessuno escluso? Infine, ribadiamolo, sono doverosi controlli fiscali adeguati per scovare chi siano gli speculatori che lucrano sulla vita dei più deboli, affinché siano multati, puniti, schedati dalla legge".

Giovedì 14 dicembre 2017 alle 18:59:34
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova
































Uffici redazione: Palazzo Ducale, primo piano del cortile maggiore
Piazza Matteotti 9, 16123, Genova - tel. (+39) 010 8935042 fax (+39) 010 8934973

Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News