Notizie cronaca genova Liguria News Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 21.25 del 20 Maggio 2018

Addio Zenit, Criscito torna ad abbracciare il rossoblù?

SPONSOR
Addio Zenit, Criscito torna ad abbracciare il rossoblù?

Genova - Classe 1986, Domenico Criscito cresce e si fa notare tra le file del Genoa nella serie B delle Under-21 per poi approdare in massima serie con la Juventus, nella stagione 2007-08. Tornato nuovamente nel Genoa, è qui che Criscito da dimostrazione del suo talento, contribuendo a portare nel 2009 la squadra alla fase a gironi dell'Europa League – un traguardo che mancava da ben 17 anni – e qualificandosi l'anno dopo come recordman dei contrasti in serie A.

Dal 2011 Criscito abbandona le file rossoblu per prender parte allo Zenit San Pietroburgo, dove esordisce in Champions League e vince il campionato russo nel 2012. Dopo un grave infortunio in cui riporta la rottura del crociato che lo tiene lontano dal campo per ben 6 mesi durante la stagione 2012-13, l'anno seguente indossa per la prima volta la fascia di capitano e vince sia il campionato russo che la Supercoppa di Russia.

Dopo ben 7 anni lontano dall'Italia e dalla serie A e con una carriera di tutto rispetto, il terzino dello Zenit a giugno tornerà libero e già cominciano ad affacciarsi nuove allettanti proposte. Interessanti a proposito quelle di Inter e Lazio, prontamente rifiutate dal giocatore, ormai divenuto colonna portante del club russo, che ha espressamente dichiarato il suo intento nel voler tornare al suo Genoa.

La squadra rossonera infatti ha offerto al difensore un contratto di cinque anni per 1,2 milioni di euro a stagione, che lo porterà a militare nella squadra fino ai 36 anni, dopodiché avrà un ruolo di dirigenza nel settore giovanile.

Una scelta di cuore quindi, quella fatta da Domenico Criscito, in quanto avrebbe potuto accettare altre offerte nettamente superiori a livello economico – si pensi che l'Inter aveva offerto un contratto da 2 milioni circa all'anno. Questo perché da tempo il campione desiderava far ritorno in quella che è stata la sua squadra originaria, quella che l'ha visto crescere, e tornarvi per essere un elemento di spicco. Il non esser sceso a compromessi è stata sicuramente una scelta inusuale, specialmente in questi ultimi tempi dove la fedeltà alla maglia è spesso messa in discussione da ingaggi sempre più stellari.

Ovviamente tutto questo avrà influenze positive sul Genoa e migliorerà soprattutto le sue possibilità di centrare buone prestazioni durante il prossimo campionato, certi che la presenza di Domenico Criscito porterà carattere e nuova forza a una squadra che vuole raggiungere grandi risultati.

Il futuro del Genoa quindi, potrebbe con tutta probabilità giovare da questo nuovo ingaggio, dando sicuramente più compattezza al reparto difensivo in aggiunta ad un'esperienza che porterà a gestire meglio alcune partite. Grazie a questo innesto e ad alcuni altri acquisti mirati, non è escluso che il Genoa nella prossima stagione possa pensare di puntare ad una qualificazione in Europa League.

Lunedì 14 maggio 2018 alle 10:12:04
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova






VIDEOGALLERY



























Uffici redazione: Palazzo Ducale, primo piano del cortile maggiore
Piazza Matteotti 9, 16123, Genova - tel. (+39) 010 8935042 fax (+39) 010 8934973

Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News