Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 21.00 del 17 Ottobre 2018

Giampaolo non si nasconde: «Servono quattro giocatori»

Lo sfogo del tecnico blucerchiato al termine della faticosa vittoria con la Viterbese

LO SFOGO
Giampaolo non si nasconde: «Servono quattro giocatori»

Genova - Più ombre che luci per la prima ufficiale della Sampdoria 2018/19. Giampaolo ne è consapevole: «Normale fosse così. L'avversario era la terza partita che giocavano 90 minuti. Noi la prima. Poi avevamo Defrel, Kownacki, Linetty con condizione approssimativa. È la dimostrazione che le differenze non sono così evidenti. Per noi era importante fare 90 minuti e passare il turno. »

Mercato - «Ho parlato già di mercato venti giorni fa. Non cambio dopo una partita di Coppa Italia. Abbiamo ancora bisogno di 3-4 giocatori, per essere più competitivi. Arriveranno? Mi auguro di sì. Poi ho bisogno che si integrino. Il mio lavoro alla Samp è sempre stato in salita. Questi ragazzi sono encomiabili e lavorano con grande dedizione. Poi lo step si salta, aggiungendo della qualità. Barreto non è colpevole, è prestato a quel ruolo. Sappiamo che dobbiamo sostituire Torreira, ma non da oggi. Lo sappiamo da 6 mesi. La società ne è al corrente. Bisogna lavorare. Mi auguro che possano arrivare e raccogliere il frutto del lavoro nel minor tempo possibile».

Ekdal - «L'ho avuto dieci anni fa. In dieci nella vita può succedere. di tutto. A 19 anni aveva qualità, caratteristiche di gioco importanti, come tecnica e visione di gioco. C'è da pigliare Ekdal? Pigliamo Ekdal».

La forma di Kownacki - «È arrivato un po' appesantito, deve mettersi in condizione. Sto forzando il suo rientro perché Caprari alla prima è squalificato, Defrel è una vita che non fa 90 minuti. Adesso non è un giocatore brillante, ci dovrà arrivare».

Il miglior Defrel? - «Ha giocato poco perché ha avuto un infortunio, ha un deficit su un arto. Adesso non ha la forma. Chi sta meglio di tutti degli attaccanti è Caprari. Inglese? Chiedete ai direttori».

Jankto e Ramirez - «È quello che ha avuto più continuità. Ho scelto Linetty per vedere a che punto stesse. Che Jankto stesse bene lo sapevo già, è brillante. Ramirez ha un po' di discontinuità, però non molla, ha qualità. È un giocatore che nella partita lo senti sempre».

Domenica 12 agosto 2018 alle 23:10:11
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova

































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News