Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 19.00 del 23 Aprile 2019

Il Genoa cala il tris contro l'Empoli: in gol Kouamè, Lazovic e Sanabria

I rossoblu tornano a vincere in trasferta dopo quattro mesi

più 9 dal bologna
Il Genoa cala il tris contro l´Empoli: in gol Kouamè, Lazovic e Sanabria

Genova - Kouamè, Lazovic e Sanabria e il Genoa sbanca il Castellani battendo 3-1 l’Empoli: per i rossoblu, a più nove dal terzultimo posto, si tratta della seconda vittoria in trasferta in questa stagione (la prima era stata a Frosinone sul risultato di 2-1).

Primo Tempo - Prandelli decide di partire coperto con un 4-5-1. Davanti a Radu spazio a Biraschi, Romero, Zukanovic e Criscito. A centrocampo con Lazovic a destra e Bessa a sinistra in mezzo al campo agiscono Romulo, Veloso e Rolon. A supportare il peso dell’attacco il solo Kouamè con il neo arrivato Sanabria in panchina. L’occasione più nitida da parte dei padroni di casa è con Zajc che però colpisce il palo esterno ma il Genoa c’è e al 18’ trova il vantaggio: Kouamè riceve da Criscto e dopo aver sfruttato un errore di Veseli batte Provedel con un bel destro. Il gol scuote l’Empoli che ha una doppia occasione per pareggiare ma sia Krunic che Caputo trovano Radu pronto a dire no e a blindare la porta in questi primi quarantacinque minuti di gioco.

Secondo Tempo - Nella ripresa le due squadre entrano con i ventidue del primo tempo: al 14’ è Biraschi a cercare la porta ma il suo tiro termina sul fondo. Passano solo tre minuti e l’Empoli pareggia complice un errore di Radu: Caputo mette in area di rigore, l’estremo difensore del Genoa non trattiene e Di Lorenzo insacca senza problemi. Al 22’ Prandelli inserisce Sanabria al posto di Romulo e al 25’ arriva il 2-1: Bessa si invola dalla sua metà campo e trova Lazovic che dal limite dell’area con un bel sinistro a giro infila Provedel. Passano soltanto due minuti e Sanabria firma la prima rete in serie A: l’attaccante, arrivato dal Betis, riceve da Lazovic e di testa batte Provedel. Poi la partita scivola via con poche emozioni con l’Empoli che non riesce a trovare la rete per riaprire la gara e il Genoa che controlla senza troppi patemi. Al 48’ l’arbitro Di Bello manda tutti negli spogliatoi e per il grifone si spezza la maledizione in trasferta durata quattro mesi.

Lunedì 28 gennaio 2019 alle 22:40:34
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova


































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News