Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 19.55 del 14 Dicembre 2018

La Nord a Preziosi: «Basta parole, siamo stufi»

La tifoseria dà il benvenuto al nuovo allenatore Cesare Prandelli

La Nord a Preziosi: «Basta parole, siamo stufi»

Genova - Continua la contestazione della Gradinata Nord nei confronti del presidente Preziosi. In un comunicato rimarcano la delusione per le recenti vicende della squadra e della società, ribadendo l'impossibilità di avere un dialogo costruttivo con la dirigenza. La tifoseria coglie anche l'occasione per dare il benvenuto a Prandelli.

«Dopo le ultime sconcertanti vicissitudini che hanno visto ancora una volta il nostro Genoa vittima delle scellerate decisioni di un’azionista di maggioranza ormai completamente fuori controllo e che passa la sua vita a fare e a smentire se stesso, rendendolo non credibile a chiunque sia fornito di un’intelligenza di base, i gruppi della Gradinata Nord ritengono importante rimarcare che non esistono le condizioni per avere alcun confronto, né alcun contraddittorio, con la proprietà del Genoa CFC 1893. Al proposito riteniamo che anche Roberto Scotto, storica figura di riferimento della Gradinata Nord per molte generazioni e caro amico che gode della stima, dell’affetto e del profondo rispetto di noi tutti non debba confrontarsi con un uomo di così bassa statura morale e che usa il nostro amato Genoa 1893 solo per esclusivi fini ed interessi personali. Perchè nessuno che ama incondizionatamente i colori rossoblù, così come li ama Roberto, deve aver nulla a che fare con un simile individuo, tantomeno in un confronto televisivo, dove l’assunto di partenza non può che essere la non credibilità del signor Preziosi in qualsiasi esternazione dovesse fare. E quindi sarebbe solo tempo perso. Cogliamo l’occasione di dare il benvenuto a Mister Prandelli con l’augurio che il suo datore di lavoro non lo metta in situazioni di forte imbarazzo come ha sistematicamente fatto con tutti i suoi predecessori e che possa riportare il nostro Genoa dove merita e dove meriterebbe l’incondizionato amore dei Genoani».

Sabato 8 dicembre 2018 alle 17:30:48
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova

































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News