Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 15.55 del 22 Gennaio 2020

La Samp fa cinquina, Brescia ko al Ferraris

Decidono le reti di Linetty, Jankto, Quagliarella (doppietta), Caprari

19 punti all'andata
La Samp fa cinquina, Brescia ko al Ferraris

Genova - Sampdoria: Audero; Bereszynski, Chabot, Regini, Murru; Thorsby, Linetty, Vieira, Jankto; Gabbiadini, Quagliarella. All. Ranieri. A disp: Seculin, Falcone, Augello, Ekdal, Bonazzoli, Rigoni, Caprari, Maroni, Murillo, Leris, Rocha.

Brescia: Joronen; Sabelli, Chancellor, Mangraviti, Mateju; Bisoli, Viviani, Romulo; Spalek; Balotelli, Torregrossa. All. Corini. A disp: Andrenacci, Alfonso, Gastaldelloo, Ndoj, Zmral, Donnarumma, Aye, Magnani, Matri, Morosini, Semprini.

Arbitro: Calvarese di Teramo

Lo scontro diretto per la salvezza è della Sampdoria: i blucerchiati vincono 5-1 contro il Brescia e agganciano il Sassuolo a 19 punti. A segno per i padroni di casa Linetty, Jankto, Quagliarella (doppietta) e Caprari.

Ranieri, complici le tante assenze in difesa (Ferrari, Depaoli e Colley) e con Murillo non al top lancia Regini al centro della difesa con Chabot. La prima azione della partita è della Sampdoria con Quagliarella che impegna Joronen. Al 12’ al primo affondo va in gol il Brescia: Torregrossa in area di rigore trova libero Chancellor che tutto solo batte Audero. I blucerchiati ci credono e iniziano a chiudere il Brescia nella loro area creando con Jankto manda fuori e con Quagliarella che di testa colpisce debolmente e il portiere bresciano è attento. Al 34’ la pressione della Sampdoria si concretizza: Linetty sfrutta un disimpegno errato di Mateju e infila Joronen all’angolino. Il pareggio galvanizza i padroni di casa che al 47’ trovano il 2-1 con Jankto bravo a ricevere da Linetty e infilare il portiere ospite.

Nella ripresa è il Brescia a creare i primi pericoli alla porta di Audero con Balotelli ma il portiere è attento ed evita i pericoli. E’ solo una illusione perché la Sampdoria c’è e al 24’ trova il tris: Mangraviti tocca di mano in area di rigore e Calvarese concede il calcio di rigore che stavolta Quagliarella non fallisce, è 3-1. Ranieri effettua il primo cambio togliendo al 30’ Gabbiadini e inserendo Caprari: il neo entrato si mette in luce prima impegnando Joronen e poi di testa su cross di Jankto segnando il 4-1. Ppi nel recupero su pallonetto Quagliarella mette a segno la sua doppietta e chiude la gara del Ferraris: sabato alle 15 i blucerchiati saranno di scena all’Olimpico contro la Lazio terza forza del campionato.

Domenica 12 gennaio 2020 alle 16:55:14
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova


































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News