Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 16.25 del 25 Aprile 2019

Taekwondo, agli interregionali liguri Scuola Genova prima con 25 ori, Lanterna terza.

Taekwondo, agli interregionali liguri Scuola Genova prima con 25 ori, Lanterna terza.

Genova - Due società genovesi sul podio ai campionati interregionali liguri di combattimento, svoltisi a Quiliano (SV) il 13 e 14 aprile. Una gara che ha visto la partecipazione di 650 atleti provenienti anche da Emilia Romagna, Lombardia, Piemonte, Sardegna, Toscana e Veneto. In tutto erano ben 55 le squadre partecipanti, per una manifestazione che ha visto un altissimo grado di competitività, dando anche importanti segnali in vista dei prossimi appuntamenti nazionali, a partire dalla Coppa Italia in programma a Roma il 10 e 11 giugno.

Nella classifica per società, domina la Scuola Genova, che porta a casa la venticinquesima coppa consecutiva. Venticinque come gli ori conquistati, oltre a 12 argenti e 13 bronzi. Vincono per il maestro Fugazza: Gian Alberto Ballerino, Federico Serain, Manuel Canu, Giorgia Pirino, da i figli d'arte Emanuele e Ludovica Fugazza, Martina Fantoni, Lorenzo Milia, Filippo Pilati, Viola Fregara, Alice Rubba, Giulia Guglielmi, Lucrezia Maloberti, Giulia Pollini, Sofia e Lorenzo Barbucci, Riccardo Pastore, Daniele Masala, Nicolò Rebolino , Filippo Patri, Virginia Lampis, Matilde Cusano, Joshua e Anita Radu, Mattia Fortuna

Molto staccata, al secondo posto, la società Smile di Milano, mentre sul terzo gradino del podio sale la Lanterna Taekwondo, con 10 ori 10 argenti 9 bronzi, con le affermazioni di Matthew Cavazzuti

Marco Torre, Martina Meoli, Lorenzo Gambini, Matteo Casanova, Tommaso Fossaceca, Serena Ferro, Layla Binell, Habiba Afli e Gaia Littorno.

Fanno festa anche le tante altre società liguri partecipanti, a partire dalla Black Dragon, che festeggia i suoi sette ori (Leonardo Pietragalla, Masala Nicole, Andrea Pillosu, Gioia Piazza, Gabriele Lorusso, Matteo Annibale e Damiano Amendola), cinque argenti e sei bronzi. A un solo oro di distanza si piazza lo SportVillage (Solinas Diego, Serena Boglione, Panchabalasingham Vikness, Bernardi Brigida, Tommaso Penniello e Gnecco Matilde) che festeggia anche tre bronzi e un argento. Sei ori, sei argenti e quattro bronzi per il GS San Bartolomeo, con le vittorie di Alexandra Chituc, della campionessa italiana Aurora Ceccantini, di Alessia Pisotti, Giacomo Edia, Carlo Patria e Amedeo Sarlo. Cinque ori (Samanda Salla, Samuele Repetto, Anisa Salla, Fabio Cavaliere e Giovanni Naselli), ben nove argenti e quattro bronzi per la Polisportiva Città dei Ragazzi del maestro Marcato. Cinque ori anche per il Taekwondolimpico, con le vittorie di Simone Aceto, Angelica Campi, Alberto Longo, Virginia Vio, Lorenzo Trioli e Tiziano Ambrosetti, mentre è di cinque ori, due argenti e sei bronzi il bottino dell'Athletic School Tigullio di Chiavari, con le vittorie di Alice Corpa, Giulio Cassinelli, Jacopo Quaglierini, Moaiz Rehan ed Elisa Garibaldi. Da Chiavari arrivano anche tre ori, tre argenti e tre bronzi per la Black Sharks. Vincono per il maestro Roberi: Pietro Grassi, Daniele Gianelli e Federico Raffo. Per il Centro Taekwondo Genovaarrivano tre ori (Julia Polimeno, Agostino Calcagno e Serigne Diop), tre argenti e due bronzi. Sono tre gli ori anche per la Marassi Taekwondo (Simone Pedullà, Tommaso Turco e Mathias Canu), con due argenti e cinque bronzi. Due ori per la Hwasong, con Berbessi e Johel Offredi. Un oro anche per Taekwondo Vallescrivia (Matilde Cicerone), mentre sono cinque gli argenti della Hung Ki Kim.

Soddisfazione nelle parole del Presidente Regionale Laura Toma: «Gli interregionali liguri si sono ormai affermati come una delle gare più importanti del calendario nazionale e la partecipazione di quest'anno lo conferma. Molti dei nostri atleti di punta, come Ceccantini, Ballerino e Cavazzutti hanno vinto la propria categoria, altri sono arrivati a podio. In vista della Coppa Italia siamo fiduciosi e pronti a dire la nostra in un contesto molto competitivo, dove ci scontreremo con regioni più grandi di noi, come Puglia e Lazio, ma al quale ci presentiamo pronti a stupire».

Martedì 16 aprile 2019 alle 12:30:03
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova


































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News