Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 20.50 del 19 Settembre 2018

Euroflora invade Genova e trasforma i parchi e i musei di Nervi

Conto alla rovescia per l’apertura del 21 aprile

TUTTO PRONTO PER L'EVENTO
Euroflora invade Genova e trasforma i parchi e i musei di Nervi

Levante - Prende forma, giorno dopo giorno, il grande spettacolo di Euroflora 2018, le floralies in programma a Genova dal 21 aprile al 6 maggio, per la prima volta nei Parchi e nei Musei di Nervi. Le produzioni e le realizzazioni di oltre duecentocinquanta tra florovivaisti, paesaggisti, maestri fioristi e decoratori floreali trasformeranno il volto del più grande parco affacciato sul Mediterraneo, uno scrigno di tesori botanici e d’arte. Un’edizione totalmente nuova nella progettazione, nella realizzazione, nelle modalità di visita e di accesso, illustrata stamattina nel Salone di rappresentanza di Palazzo Tursi dal sindaco di Genova Marco Bucci, dall’assessore al turismo della Regione Liguria Ilaria Cavo in rappresentanza del Presidente, dall’assessore all’agricoltura della Regione Liguria Stefano Mai, dal presidente della Camera di Commercio Paolo Odone, da Rino Surace, vicepresidente di Genova Floralies e project manager della manifestazione. Sono intervenuti Roberto Timossi, membro del comitato di Gestione della Compagnia di San Paolo, Antonio Mantero, direttore sviluppo Gruppo Sogegross - Basko, sponsor ufficiale della manifestazione e Paola Verri, responsabile comunicazione territoriale area Liguria Iren, partner ufficiale di Euroflora 2018.

Agricoltura - «Il Sistema Camerale ligure – ha evidenziato il presidente della Camera di Commercio Paolo Odone - attraverso Unioncamere Liguria, anche in questa edizione di Euroflora è stato chiamato dalla Regione a svolgere il ruolo di supporto alle Associazioni del comparto agricolo per la realizzazione dell’ipotesi progettuale della presenza dei produttori florovivaistici liguri, nello spazio Liguria, e di gestione degli allestimenti, al fine di valorizzarne al meglio le eccellenze produttive locali, e offrire ai visitatori una visione d’insieme e uno spettacolo incomparabile di colori e freschezza, per mezzo di grande quantità di piante e fiori sapientemente collocati».

Natura - «Una svolta epocale, al passo con i tempi e con le nuove sensibilità maturate nei confronti della natura, del paesaggio e della sostenibilità che influiscono sulle modalità e sui contenuti delle partecipazioni e sulla fruibilità dell’esposizione, anche per quanto riguarda le modalità di accesso all’area solo con i mezzi pubblici», con queste parole ha definito Euroflora Rino Surace. La visita di Euroflora offre quest’anno molteplici livelli di lettura, frutto di un’analisi preventiva realizzata in sede di progettazione dal team di Egizia Gasparini, con la condivisione della Soprintendenza ai Beni Architettonici e Paesaggistici della Liguria. Prima di tutto il luogo - parchi in declivio sulla scogliera con esemplari straordinari, come l’araucaria Bidwillii originaria dell’Australia di oltre venticinque metri di altezza – i cui lavori di manutenzione effettuati da Aster in tempi record hanno garantito piena vivibilità. Poi i tre Musei – Raccolte Frugone, Galleria d’Arte Moderna e Wolfsoniana - ricchi di tesori artistici. Da qui la necessità di vestire il parco di fiori e colori, di esaltare la corrispondenza tra arte e natura e la scelta di realizzare esclusivamente scenografie vegetali e installazioni artistiche nel rispetto dei parchi. Un lavoro delicato che avrà come protagonisti florovivaisti, giardinieri, paesaggisti, maestri fioristi con la collaborazione straordinaria dei docenti e degli studenti dell’Istituto Agrario G.B.Marsano . “Abbiamo raccolto una sfida – ha proseguito Surace – e abbiamo da subito aperto un dialogo con gruppi e aziende interessate a contribuire alla realizzazione di Euroflora 2018”.

Evento - I parchi si stanno trasformando, giorno dopo giorno, grazie al lavoro di giardinieri, paesaggisti e allestitori per accogliere, in oltre otto ettari di superficie, milioni di fiori e piante originarie di ogni parte del mondo. Nei Musei e nei piccoli manufatti che si affacciano sul parco saranno ospitate le composizioni floreali, preziose collezioni di Bonsai. Nella cappelletta adiacente alla Gam troveranno spazio le orchidee liguri; il “fienile”, allestito a cura dell’’Istituto Brignole, del Museo Diocesano e di Palazzo Reale, ospiterà incontri e laboratori; la serra storica sarà il cuore del basilico DOP. La spettacolarità dell’evento sarà garantita, in particolare, dai sei grandi quadri che costelleranno il percorso di visita principale, quattro dei quali dedicati agli elementi naturali: fuoco, acqua, terra e aria. Red Wave, realizzato con il contributo di Basko, con lunghe fiamme di margherite rosse che arrivano a lambire la sommità del grande prato, il Lago delle ninfee, presentato da Fincantieri, ad accogliere il riflesso del paesaggio e del cielo, le contaminazioni tra arte e natura di Germinazioni, personalizzato Toyota, pareti di verde verticale che accompagnano in una sequenza di quinte vegetali “Capsica Red Light” di Giuseppe Carta, installazione scultorea di venti peperoncini rossi in bronzo e resina policroma, e del Labirinto, presentato grazie a MSC, un percorso di 200 metri di lunghezza, alto 180 centimetri, dove lo sguardo del visitatore si alzerà verso il Bouquet de Coquelicots Suspendus (Bouquet di papaveri sospesi) ideato dal costruttore di aquiloni Alain Micquiaux.

Informazioni utili
Orari di apertura al pubblico: Euroflora sarà aperta tutti i giorni da sabato 21 aprile a domenica 6 maggio dalle 9 alle 19.30. Il numero giornaliero dei biglietti disponibili è limitato a 20mila unità, possono essere acquistati esclusivamente in prevendita on line sul sito www.euroflora2018.it e nei punti vendita Best Union Vivaticket; presso le biglietterie della Fiera di Genova, in piazzale Kennedy e nello Iat del Porto Antico. Il biglietto comprende l’utilizzo delle navette (da piazzale Kennedy per Genova Brignole A/R, dal parcheggio dei bus turistici in corso Europa a Nervi A/R) e il treno nella tratta ferroviaria metropolitana Genova Voltri-Genova Nervi) e costa 23 Euro. L’ingresso è gratuito per bambini fino a 8 anni, biglietto ridotto a 16 Euro per i ragazzi dai 9 ai 16 anni. Biglietto scontato a 21 Euro per i gruppi di almeno 25 persone con gratuità per l’accompagnatore. Ingresso gratuito per i visitatori con disabilità al 100% e, in caso di comprovata necessità, dell’accompagnatore. Biglietto ridotto a 16 Euro per i visitatori con disabilità pari o superiore al 67%.

Giovedì 12 aprile 2018 alle 15:00:09
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova

































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News