Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 11.00 del 20 Ottobre 2018

Nervi, apre Euroflora: ecco cosa c'è da vedere | Foto

La manifestazione è in programma fino al 6 maggio

NERVI SI APRE AL PUBBLICO
Nervi, apre Euroflora: ecco cosa c´è da vedere<span class=´linkFotoA1Articolo´> | <a href=´/fotogallery/1-giorno-di-apertura-di-euroflora-576_1.aspx´ class=´FotoVideoA1´>Foto</a></span>

Levante - Al via Euroflora: la manifestazione che ha aperto al pubblico questa mattina si terrà fino al 6 maggio ai Parchi di Nervi.

Creazioni - I fantastici spazi verdi si sono trasformati, giorno dopo giorno, grazie al lavoro di giardinieri, paesaggisti, allestitori e artisti per accogliere, in oltre otto ettari di superficie, milioni di fiori e piante originarie di ogni parte del mondo. Nei Musei e nei piccoli manufatti che si affacciano sul parco sono ospitate composizioni floreali e preziose collezioni di Bonsai. Nella piccola cappella vicino alla Galleria d'Arte Moderna trovano spazio le orchidee liguri; il "fienile", allestito da Istituto Brignole, Museo Diocesano e Palazzo Reale, ospita incontri e laboratori e la mostra di foulard a tema floreale firmati dall'atelier sanremese Daphne di Barbara e Monica Borsotto. La serra storica è il cuore del basilico DOP.

EurofloraWeeks e le iniziative in tutta la città - Genova vestita a festa, la fontana di Piazza De Ferrari con i colori di Euroflora, le bandierine in Sopraelevata, totem, manifesti e stendardi ovunque e vetrine fiorite con il concorso Civ in fiore, promosso da Comune di Genova e Camera di Commercio. Le EuroflorasWeeks propongono un calendario "petaloso" di eventi che coinvolgerà in modo accattivante genovesi, visitatori e turisti: la città sarà in continuo fermento con visite guidate e aperture straordinarie nei Musei e nei Palazzi dei Rolli, mostre a tema e concerti, manifestazioni e iniziative in ogni angolo. Tante proposte anche nei quartieri, nei CIV cittadini: rassegne jazz, happening di danza, animazioni per bambini oltre che degustazioni tipiche e promozioni commerciali per accogliere al meglio le tante persone attese, da perfetti padroni di casa. Presentando il biglietto di Euroflora si ottengono sconti per il noleggio delle audioguide per la visita alla città, per le visite guidate ai Palazzi dei Rolli tutti i giorni e per le visite guidate al centro storico nel fine settimana. Riduzioni anche nei Musei Civici, al complesso monumentale della Lanterna, a Palazzo Nicolosio Lomellino e il suo Giardino Segreto, all'Acquario e al Galata Museo del Mare, per la mostra Van Gogh Alive al Porto Antico, per le mostre di Antonio Ligabue e André Kertész a Palazzo Ducale e per la partita Sampdoria-Cagliari del 29 aprile. E la festa supera i confini della città, invade Bogliasco, Pieve, Sori, Recco, Avegno, Uscio, Camogli, Santa Margherita, Rapallo, Zoagli e Chiavari che hanno allestito aiuole a tema, coinvolto negozianti e artigiani del territorio con il concorso Città in fiore, promosso da Camera di Commercio e Città Metropolitana. A Recco e Bogliasco sono state predisposte facilitazioni per gli spostamenti e le aree di parcheggio. Arenzano propone la rassegna Florarte.

La Liguria in vetrina con 40 mila piante e il debutto di Itala e Francesco - In un'area di circa 2.500 metri quadri sono state posate oltre 40mila piante, mentre la cappelletta ospita le composizioni di orchidee coltivate in Liguria. Ad accogliere i visitatori all'ingresso dello spazio espositivo sei ulivi secolari di varietà taggiasca, simbolo del territorio e dell'agricoltura ligure. Alla base di ogni ulivo, vasi di margherite bianche - tra le produzioni di punta del comparto florovivaistico da vaso - nastri di fioriture colorate provenienti dalle coltivazioni autoctone, le profumatissime aromatiche in vaso, invenzione dei produttori dell'area albenganese, esportate in tutto il Nord Europa a partire dai primi anni 2000. Nella Galleria di Arte Moderna il visitatore può apprezzare le eccellenze della produzione regionale di fiore reciso: primi fra tutti i ranuncoli e gli anemoni, poi i papaveri, i girasoli e naturalmente garofani e rose produzione "storica" del vivaismo locale , fino alle fronde verdi e fiorite per le quali la Liguria si distingue a livello internazionale per l'altissima qualità. Floral designer liguri di fama internazionale hanno creato composizioni floreali che fanno da cornice alle opere d'arte esposte nel Museo. Il percorso termina nel roseto, dove una serra storica è stata attrezzata per la coltivazione del basilico genovese DOP. Tra le attrattive, ci saranno anche "Itala"e "Francesco", frutto della ricerca varietale portata avanti dall'Istituto Regionale della Floricoltura, con sede a Sanremo, e sviluppata dalle aziende del territorio con la collaborazione delle cooperative commerciali. "Itala" - in onore di Italo Calvino, è una margherita adatta alla coltivazione in vaso con il fiore bianco, che ha da poco ottenuto la protezione comunitaria e "Francesco", in onore di Papa Bergoglio, è invece un elleboro bianco presentato all'ultimo Festival di Sanremo, come fiore contro la violenza di genere. Per la prima volta il grande pubblico ha la possibilità di ammirarli dal vivo.

Sabato 21 aprile 2018 alle 09:20:34
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Fotogallery


Notizie Genova

































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News