Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 16.25 del 25 Aprile 2019

«Cartelli e recinzioni insufficienti, serve rispetto delle regole»

Approvata la richiesta della Lega in Municipio Levante sui controlli nei prati seminati dei parchi di Nervi

«Cartelli e recinzioni insufficienti, serve rispetto delle regole»

Levante - Il Municipio Levante ha approvato la mozione della Lega, primo firmatario il consigliere Samuele Aiesi, per chiedere un aumento dei soggetti incaricati al controllo dei prati seminati nei parchi di Nervi.

«La richiesta si è resa necessaria in considerazione delle numerose lamentele che ci sono pervenute - spiega il consigliere - in quanto, nonostante i cartelli e le recinzioni che vietano di calpestare le zone con i prati seminati, ci sono molte persone che non rispettano le regole. Ogni quadrante seminato costa fino a 70 mila euro e il continuo calpestio inficia la regolare crescita della nuova erba oltre che diventare uno spreco di soldi pubblici. Basta fare un giro nei parchi o guardare le numerose foto che girano sui social, per rendersi conto di come qualcosa non stia funzionando a dovere. Per questo abbiamo chiesto alla giunta di attivarsi con gli assessorati comunali per cercare di aumentare il numero di soggetti addetti al controllo, applicare sanzioni economiche per chi non rispetta i divieti e aggiornare i cartelli con l'importo delle sanzioni economiche previste dalla disciplina».

«Crediamo che questo possa disincentivare il calpestio dei nuovi prati. Non vogliamo interdire l'uso dei parchi, chiediamo solamente di fare rispettare un divieto già esistente fintanto che l'erba non sia sufficientemente cresciuta. Precisiamo, siccome la nostra richiesta potrebbe sembrare in controtendenza in virtù del dibattito sulle guardie zoofile, che abbiamo depositato la nostra mozione ben prima della diffida inviata dal Municipio all'associazione Una. Come abbiamo ribadito in altre occasioni, come Lega riteniamo che il lavoro svolto dalle guardie zoofile, coadiuvate da altri soggetti addetti al controllo, sia fondamentale per il pieno rispetto delle regole».

Lunedì 15 aprile 2019 alle 11:30:45
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova


































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News