Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 08.20 del 20 Novembre 2018

Casarza Ligure, il sindaco chiede chiarimenti sul costo della depurazione in bolletta

Giovanni Stagnaro chiede siano verificati i livelli di depurazione

Casarza Ligure, il sindaco chiede chiarimenti sul costo della depurazione in bolletta

Liguria - L'amministrazione di Casarza Ligure verificherà se i cittadini dovranno continuare a pagare in bolletta la quota di depurazione. Lo annuncia il sindaco, Giovanni Stagnaro, basandosi sulle sentenze della Cassazione che hanno stabilito che il pagamento in bolletta del servizio idrico integrato avvenga solo in presenza di un efficace sistema di depurazione.

«Nel caso di Casarza Ligure - afferma il sindaco - l’impianto in cui confluiscono i liquami, il cosiddetto ‘rotostaccio’ di Riva Trigoso, è stato dichiarato, da un parere della Commissione europea, ‘privo del trattamento appropriato di depurazione di acque reflue’». E conclude: «Qualora non venissero forniti dati che certifichino la corretta depurazione chiederemo che i nostri concittadini non paghino più in bolletta la relativa quota fino a quando non verrà realizzato il nuovo impianto di depurazione della Val Petronio e che venga rimborsato quanto versato negli anni precedenti».

Venerdì 26 ottobre 2018 alle 16:00:23
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova

































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News