Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 19.20 del 13 Dicembre 2018

Mare inquinato, criticità anche in provincia di Genova

Su cinque punti controllati tre quelli giudicati inquinati

GOLETTA VERDE
Mare inquinato, criticità anche in provincia di Genova

Liguria - Quattordici punti di mare con cariche batteriche elevate su ventitre controllati: il monitoraggio da parte di Goletta Verde di Legambiente è avvenuto tra l’8 e il 10 giugno scorsi.

Zone - I prelievi sono stati effettuati nei pressi delle foci di fiumi e torrenti, spesso frequentati dai bagnanti. In provincia di Genova sono stati cinque i controlli, tre quelli giudicati fortemente inquinati (foci del Nervi, a Recco, dell'Entella tra Chiavari e Lavagna).

Motivi - «La salute dei nostri mari è sempre più a rischio a causa della maladepurazione, dei rifiuti galleggianti e spiaggiati e delle continue illegalità ambientali, che seguitano a sfregiare coste e territori italiani – ha commentato Mattia Lolli, portavoce di Goletta Verde – purtroppo i risultati deludenti in prossimità di foci e canali non ci sorprendono dal momento che il problema riguarda non solo le aree costiere ma interessa gran parte del territorio nazionale. Sulla maladepurazione il nostro Paese è stato condannato dall'Ue a pagare una multa da 25 milioni di euro, più 30 milioni ogni sei mesi finché non ci metteremo in regola – continua il portavoce di Goletta Verde – Soldi che avremmo potuto spendere per aprire nuovi cantieri per la depurazione, realizzare sistemi efficienti e moderni, creando persino nuovi posti di lavoro. Inoltre, non vogliamo solo informare e sensibilizzare i cittadini, ma negli ultimi due anni abbiamo anche presentato alle autorità preposte esposti sui punti più critici individuati, sperando che intervengano per accertare le responsabilità, sanando le situazioni più delicate».

Scarichi - «L'inquinamento che troviamo– ha dichiarato Santo Grammatico, presidente di Legambiente Liguria – è dovuto soprattutto a scarichi abusivi o ad un malfunzionamento della rete di raccolta delle acque, ma i comuni costieri e in particolare alcune località, subiscono un carico turistico antropico talmente pesante da influenzare la qualità degli scarichi gravando sulla rete infrastrutturale di raccolta».

Sabato 23 giugno 2018 alle 15:45:26
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova

































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News