Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 15.30 del 16 Novembre 2018

Cataluccio e Vergassola in "Vado a vedere se di là è meglio"

Giovedì 25 ottobre a Soriteatro

Cataluccio e Vergassola in `Vado a vedere se di là è meglio`

Liguria - La Stagione 2018/2019 di Soriteatro, organizzata da Teatro Pubblico Ligure con la direzione artistica di Sergio Maifredi, prosegue giovedì 25 ottobre (ore 21) al Teatro di Sori con il primo appuntamento del progetto “Sori incontra”. Lo scrittore Francesco M. Cataluccio e l’attore Dario Vergassola sono i protagonisti di Vado a vedere se di là è meglio, dove il luogo sottinteso è l’Europa dell’Est durante la guerra fredda. In occasione dei 30 anni dalla caduta del muro di Berlino, il racconto di un’Europa che non c’è più.

Da Firenze a Drohobycz, un viaggio attraverso ventidue stazioni, luoghi dell'Europa centro-orientale: un’enorme provincia di imperi, divisa tra decine di stati e popoli, resa vivacissima metropoli dall’inspiegabile cosmopolitismo di una comunità transnazionale, ospitante una folla di irrequieti sperimentatori di modi di esprimersi. Ed erano tutti, oltre che intellettuali, anche eroi timidi, poveri poeti, eccentrici viveur, avventurieri, spiriti eccelsi, asceti, santi bevitori, burloni divini. Oggi sono fantasmi di un mondo cancellato. Ma hanno lasciato una traccia tenace e nascosta in alcuni artisti e intellettuali che si sono coraggiosamente opposti, fino a pochi anni fa, al totalitarismo sovietico. Sono Brodskij, Gombrowicz, Hrabal, Tarkovskij, Herling, Szymborska, Kantor, Rotko,Milosz, Edelman, Kis, Kundera, Kapuscinski. La storia di Vado a vedere se di là è meglio (Sellerio) inizia a Firenze, dove due compagni di banco ascoltavano i racconti di una nonna di Leopoli, scampata all’Olocausto, sulle misteriose storie di Giusti nascosti.

Giovedì 18 ottobre 2018 alle 11:30:36
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova

































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News