Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 09.41 del 25 Settembre 2018

Genova si prepara alla settimana del pesto: «Ce lo invidia il mondo»

Genova si prepara alla settimana del pesto: «Ce lo invidia il mondo»

Liguria - Dal 12 al 18 marzo Genova e la Liguria si coloreranno di verde-basilico, con un'intera settimana dedicata alla promozione della candidatura del Pesto Genovese al mortaio a patrimonio Unesco: menù a vetrine a tema, "pestate" collettive in oltre 80 comuni liguri, flash mob gastronomici, fuochi d'artificio verdi e il clou del Campionato Mondiale del Pesto al Mortaio che si terrà a Palazzo Ducale sabato 17.

«Il pesto è ricchezza per la nostra Regione» introduce Giovanni Toti, presidente della Regione Liguria. «È economia che gira, ma è anche cultura del mangiar bene, della salute e dei profumi del Mediterraneo. Il pesto per noi è un simbolo che racchiude il meglio della Liguria. Oggi celebriamo la candidatura del pesto a patrimonio mondiale dell'Umanità dell'Unesco. Celebriamo e presentiamo una settimana di iniziative a sostegno di questa candidatura».

L'obiettivo dell'iniziativa è la raccolta firme a cui saranno chiamati tutti i genovesi e i liguri, per sostenere la richiesta di inserire la tradizione del Pesto al mortaio fra i beni immateriali dell'Umanità Unesco. «Il pesto ce lo invidia il mondo - racconta il sindaco Marco Bucci - e vorrei che diventasse la salsa più diffusa al mondo. Ovunque voi andiate troverete pesto e questo è importante così come è importante il riconoscimento dell'Unesco. È un segnale della nostra terra e della nostra tradizione».

La settimana del Pesto è organizzata da Regione Liguria, Comune di Genova, Camera di Commercio di Genova e delle Riviere Liguria con i Comuni della Liguria che aderiranno all'iniziativa e l'Associazione Culturale Palatifini. «Si è cercato di far vivere Genova e ogni piazza della nostra città. In tutte le delegazioni ci saranno le "pestate" dei vari cittadini, ognuno con il proprio mortaio. Un modo certamente originale per confermare che tutta Genova vuole il pesto come patrimonio dell'umanità» conclude Paola Bordilli, assessore al Commercio del Comune di Genova.

Martedì 6 marzo 2018 alle 15:56:39
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova

































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News