Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 21.45 del 9 Dicembre 2018

«Ridurre il consumo di plastica per salvare l'ambiente»

«Ridurre il consumo di plastica per salvare l´ambiente»

Liguria - «Sembrano solo innocui sacchetti e stoviglie usa e getta, ma in realtà sono polimeri a base di petrolio che, se non correttamente smaltiti, restano nell’ambiente per mille anni, causando danni gravissimi»: lo rende noto Coldiretti Liguria in occasione della giornata mondiale dell’ambiente dedicata al problema della plastica, materiale complesso dai molteplici utilizzi e altrettanti ri-utilizzi. Per non rischiare di essere sommersi da cumuli di plastica è un ottimo fattore l’inversione di tendenza registrata nell’ultimo anno, dove più di tre italiani su quattro (76%) hanno ridotto l’impiego dei sacchetti di plastica, il 27% dei cittadini evita di acquistare oggetti di plastica monouso come piatti, bicchieri o posate e ben il 68% ritiene addirittura che sarebbe opportuno pagare un sovraprezzo per questi prodotti (base dati Eurobarometro).

Imballaggi - «In questo caso sono d’aiuto le proposte del Ministro dell’Ambiente sull’utilizzo della leva fiscale per diminuire il costo dei prodotti 'senza plastica' e degli imballaggi più leggeri con l'obiettivo di rendere più conveniente comprare e usare prodotti sostenibili. Una linea coerente con le misure ambiziose presentate dalla Commissione europea, nel quadro della strategia Ue per ridurre i rifiuti plastici, che prevedono che entro il 2025 gli Stati membri dovranno raccogliere il 90% delle bottiglie di plastica monouso per bevande, per esempio con sistemi di cauzione-deposito, insieme al divieto di vendita di stoviglie, cannucce, agitatori per bevande, bastoncini di cotone per le orecchie e bastoncini per palloncini in plastica».

Riciclo - «Siamo ospiti su questa Terra – affermano il presidente di Coldiretti Liguria Gianluca Boeri e il delegato Confederale Bruno Rivarossa - e, come si può facilmente constatare, non sempre ne siamo stati rispettosi. Riciclare e usare prodotti biodegradabili è importante per la nostra salute e per quella dei nostri animali, da quelli marini fino a quelli della fattoria. Non solo i pesci rischiano di morire soffocati dalla plastica ma mucche, pecore o cavalli degli allevamenti rischiano di ingoiare accidentalmente residui come sacchetti o piatti. Le scelte più sostenibili fatte dagli italiani, a partire della riduzione dell’utilizzo della plastica, fino alla scelta di acquistare prodotti locali e a chilometro zero presso i mercati Campagna Amica fanno ben sperare per il futuro. Essere più consapevoli e rispettosi dell’ambiente che ci circonda è il primo passo per fare realmente qualcosa per il nostro ambiente».

Martedì 5 giugno 2018 alle 18:25:53
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova

































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News