Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 19.30 del 10 Dicembre 2018

L'auto tecnologica ridimensionerà presto autofficine e assicuratori

SECONDO IL FINANCIAL TIMES
L´auto tecnologica ridimensionerà presto autofficine e assicuratori

Liguria - Una rivoluzione che cambierà il nostro stile di vita e che rischia di mandare in pensione, o comunque di ridimensionare sensibilmente, alcuni settori della nostra economia. La CGIA di Mestre, citando uno studio del Financial Times, prefigura gli effetti sul mondo del lavoro che l'avvento delle auto elettriche porterà in tutto il mondo nei prossimi anni. Mezzi più puliti e anche con un'architettura meccanica del tutto diversa dalle vetture a benzina o diesel, la cui circolazione sarà vietata in molte città europee nel breve futuro.

L'auto a batteria non contiene virtualmente "nessuna parte in movimento a parte
le ruote" e non quindi "non c’è quasi nulla da controllare sotto il cofano". Ecco perché il settore delle autofficine potrebbe presto entrare in crisi. "Il settore post-vendita non è solo una grande fonte di posti di lavoro, ma è anche una delle parti più redditizie del comparto automobilistico", recita lo studio della CGIA che cita il più importante quotidiano finanziario britannico."Mentre un motore a combustione interna in un’automobile venduta oggi può avere diverse migliaia di parti mobili al suo interno, secondo Credit Suisse una Tesla contiene solo 18 pezzi mobili. La stragrande maggioranza delle auto elettriche vendute nei prossimi anni conterrà una forma di tecnologia “mild-hybrid” (ibrido mite) che utilizza sia un motore che una batteria. Ma le auto esclusivamente elettriche, un segmento del mercato, sempre più in espansione, richiederanno un insieme di competenze fondamentalmente diverse da quelle che abbiamo imparato fino a ora, come la conoscenza elettrica"

Altro settore che la tecnologia è destinato a sconvolgere è quello delle assicurazioni. "La diffusione dell’ADAS (sistemi avanzati di assistenza alla guida) potrebbe comportare un forte calo dei sinistri. Sul fronte degli incidenti, ad esempio, un importante studio internazionale in ambito assicurativo ha dimostrato che con gli ADAS è possibile ridurre del 73% le cause di incidente stradale attraverso un semplice allarme sonoro 1,5 secondi prima dell’impatto. Proprio la tecnologia di assistenza alla guida è stata al centro dell’accordo siglato tra ACI e Sara Assicurazioni. Si chiama Mobileye ed è un sistema anticollisione, volto a rendere tutte le auto più intelligenti e più sicure, anche quelle non di ultima generazione, importando le tecnologie di intelligenza artificiale sui veicoli di ogni età, perfino quelli storici".

Giovedì 29 novembre 2018 alle 12:00:17
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova

































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News