Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 22.15 del 13 Novembre 2018

Piste ciclabili, la rete è invariata dal 2011

LO STUDIO
Piste ciclabili, la rete è invariata dal 2011

Liguria - In Liguria tra il 2011 e il 2016 la lunghezza delle piste ciclabili presenti nei comuni capoluogo di provincia è passata da 14,9 km a 19,8 km, con un aumento del 32,9%. Tra i comuni capoluogo di provincia liguri è sempre la Spezia quello con le piste ciclabili più lunghe ma il dato abbisogna di una specificazione importante: dal 2011 in poi la rete ciclabile spezzina non è aumentata nemmeno di cento metri: 8,6 km erano nel 2011, esattamente come oggi. Secondo i dati scaturiti da un’elaborazione del Centro Studi Continental su dati Istat seguono Savona (6 km nel 2016, con un aumento del 20% rispetto al 2011), Genova (3,2 km nel 2016, +146,2% sul 2011) e Imperia (2 km nel 2016; non è disponibile il dato relativo al 2011). Qualcosa, a proposito del capoluogo del levante, dovrebbe muoversi nei prossimi mesi visti gli annunci di voler mettere mano alla vecchia ferrovia dell'Arsenale, lato stazione, per connetterla a quella di Viale Aldo Ferrari.

Regioni - In Italia dal 2011 al 2016 la lunghezza delle piste ciclabili nei comuni capoluogo di provincia è passata da 3.592,2 km a 4.370,1 km, con un aumento del 21,7%. Le regioni in cui ci sono più piste ciclabili sono Emilia Romagna (1.285,8 km), Lombardia (707,6 km) e Veneto (538,9 km). Le regioni in cui le piste ciclabili sono cresciute di più tra il 2011 e il 2016 sono la Sardegna (+301,5%), la Sicilia (+91%) e la Basilicata (+73,1%). La crescita delle piste ciclabili presenti nei comuni capolugo di provincia italiani dimostra l’impegno da parte delle amministrazioni locali per favorire modalità di mobilità alternative e meno inquinanti rispetto all’uso dei mezzi a motore. L’aumento delle piste ciclabili a disposizione degli utenti nei comuni capoluogo di provincia, però, deve andare di passo con una maggior tutela per i ciclisti. Nell’ecosistema stradale, infatti, i ciclisti, che siano su una pista ciclabile o sulla normale carreggiata, sono una categoria di utenti particolarmente vulnerabile a cui va garantita la massima sicurezza ed a cui va riconosciuto il merito di limitare la produzione di sostanze inquinanti.

Lunedì 9 luglio 2018 alle 09:30:57
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova

































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News