Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 18.55 del 16 Novembre 2018

Poste Italiane, presentati i risultati dei primi nove mesi

Poste Italiane, presentati i risultati dei primi nove mesi

Liguria - Il Consiglio di Amministrazione di Poste Italiane S.p.A. (o il “Gruppo”) ha approvato ieri i risultati del terzo trimestre e dei primi 9 mesi del 2018, che riflettono i progressi registrati verso la realizzazione degli obiettivi di Deliver 2022.

Matteo Del Fante, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Poste Italiane, ha cosi` commentato: «Poste Italiane ha continuato a crescere nel terzo trimestre e prevede di realizzare per il 2018 gli obiettivi individuati da Deliver 2022, il piano strategico quinquennale costruito sulla base di solidi fondamentali e alla luce dell’evoluzione delle esigenze dei clienti. In linea con la visione strategica presentata nel corso del nostro Capital Markets Day a febbraio, tutti i settori operativi stanno contribuendo al miglioramento dei risultati operativi, grazie ad una crescita a basso rischio, una ridotta dipendenza dalle plusvalenze e ad una maggiore disciplina sul versante dei costi. In particolare, i ricavi dei pacchi nel terzo trimestre sono aumentati grazie alla forte crescita del segmento B2C, mentre il nostro settore operativo Pagamenti, Mobile e Digitale sta realizzando risultati visibili in un settore a rapida crescita come quello dei pagamenti digitali, grazie alla recente costituzione di un istituto di monetica e ad un’App integrata per i pagamenti digitali. Alla luce delle condizioni di mercato attuali, abbiamo adottato misure di gestione del capitale per rafforzare l’indice di solvibilità; nello stesso tempo il nostro modello di business in via di evoluzione sta attenuando l’impatto dello spread sui BTP creando opportunità, compreso un più elevato margine d’interesse. Deliver 2022 è un percorso quinquennale composto da molti piccoli passi in termini di strategia, costi e ricavi con l’obiettivo di creare valore per gli azionisti. Siamo soddisfatti dei risultati ottenuti fino ad oggi e continueremo a concentrarci sull’esecuzione del piano».

«Tutte le unità di business hanno contribuito alla crescita, con i ricavi di Gruppo che hanno raggiunto €2.522mln per il terzo trimestre del 2018 (+5,3% rispetto al terzo trimestre del 2017) e €7.951mln per i primi 9 mesi del 2018 (+0,7% rispetto ai primi 9 mesi del 2017).
I ricavi del settore Corrispondenza, Pacchi e Distribuzione per il terzo trimestre del 2018 sono diminuiti, secondo le attese, ma hanno tratto vantaggio da consistenti ricavi da corrispondenza per il trimestre, grazie al re-pricing e ad un miglioramento del mix dei volumi con prodotti a più alto valore aggiunto. I ricavi da Pacchi sono in rialzo del 11% per il trimestre e del 5% per i primi nove mesi rispetto all’anno precedente, sulla spinta della forte crescita nella categoria B2C determinata dallo sviluppo dell’e-commerce. Il settore Pagamenti, Mobile e Digitale continua a realizzare risultati tangibili, con un incremento dei ricavi rispetto all’anno precedente del 13,2%, per il terzo trimestre del 2018 e dell’11,4% per i primi 9 mesi del 2018, grazie a un aumento del 25% dei ricavi da pagamenti con carte per il terzo trimestre del 2018 rispetto al corrispondente periodo dell’anno precedente. I ricavi del settore Servizi Finanziari sono aumentati del 9,3% nel terzo trimestre del 2018 e dell’1,7% nei primi 9 mesi del 2018, grazie al contributo della distribuzione di prestiti e mutui, dei fondi di investimento e del risparmio postale: un risultato determinato dalla capacità di Poste Italiane di trarre vantaggio da una rete distributiva senza pari, dall’ampliamento della gamma dei prodotti e ridotta dipendenza dalle plusvalenze. I ricavi da Servizi Assicurativi sono aumentati, rispetto all’anno precedente, dell’9,0%, per il terzo trimestre del 2018, e dell’1,6%, per i primi 9 mesi del 2018, grazie all’incremento delle polizze Danni e dei Piani Individuali Pensionistici, in linea con il piano Deliver 2022».

«Il totale dei Costi Operativi per il terzo trimestre del 2018, pari a €2.066mln, è stabile rispetto al corrispondente periodo dell’anno precedente ma comprende anche un incremento dei costi variabili per l’acquisto di beni e servizi a sostegno della crescita dei ricavi. Al netto delle partite non ricorrenti , i Costi Operativi per i primi 9 mesi sono diminuiti del 4% rispetto al corrispondente periodo del 2017, in linea con gli obiettivi del piano Deliver 2022 per il 2018.
I costi del personale per il terzo trimestre sono sostanzialmente stabili, con il calo del numero dei dipendenti (FTE) compensato dall’aumento del loro costo unitario. I costi del personale per i primi 9 mesi sono diminuiti del 2,1%, grazie alla diminuzione del numero dei dipendenti. Poste Italiane prevede di sostenere costi di prepensionamento nel quarto trimestre del 2018, nell’ambito delle iniziative del piano Deliver 2022».

«I ricavi del settore dei servizi finanziari sono aumentati del 9,3% nel primo trimestre del 2018 e dell’1,7% nei primi 9 mesi del 2018 rispetto ai corrispondenti periodi dell’anno precedente. I ricavi rettificati sono aumentati del 9,7% nel primo trimestre e dell’8,3% nei primi 9 mesi confermando una minor dipendenza dalle plusvalenze e la transizione verso un mix più sostenibile di ricavi ricorrenti. Sono operativi nuovi e migliorati accordi di distribuzione che consentono una più ampia offerta di prodotti alla clientela oltre a costanti investimenti in sistemi e persone. Nel terzo trimestre del 2018 i ricavi da distribuzione di prestiti e mutui sono aumentati del 38%, quelli da risparmi postali del 12% e quelli dalla gestione di fondi del 10%, grazie al miglioramento degli accordi di distribuzione, ad una più ampia offerta di prodotti e al rinnovato impegno commerciale di tutta la rete».




















Giovedì 8 novembre 2018 alle 21:00:20
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova

































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News