Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 17.40 del 12 Dicembre 2019

"Intitoliamo l'aula del consiglio regionale a Sandro Pertini"

tutto è partito da anpi
`Intitoliamo l´aula del consiglio regionale a Sandro Pertini`

Liguria - Italia Viva sostiene la proposta lanciata dall’Anpi di intitolare a Sandro Pertini, l’aula del Consiglio regionale ligure. "Pertini - spiega Juri Michelucci, referente territoriale del partito di Renzi - è senza dubbio il Presidente della Repubblica più amato dai cittadini italiani e da ligure ha dato lustro al nostro territorio, grazie a una vita trascorsa sempre dalla parte giusta e con grande spirito istituzionale. Dopo la lotta partigiana e dopo anni trascorsi in galera e al confino durante la dittatura fascista, Pertini ha fatto parte dell’Assemblea Costituente e ha ricoperto i più alti incarichi istituzionali, fino ad arrivare, appunto, a essere eletto Capo dello Stato. Crediamo sia importante che l’aula del Consiglio regionali porti il nome di Pertini: un uomo che resta un esempio per tutti e in particolar modo per le nuove generazioni. Confidiamo che tutte le forze politiche convergano su questa proposta".

Sulla stessa falsariga il capogruppo del Pd Lunardon: "E' stato il Presidente della Repubblica più amato dagli italiani. Antifascista, partigiano, costituente ha combattuto per i diritti di tutti e la democrazia. Da uomo delle istituzioni ha sempre rappresentato, prima come Presidente della Camera e poi come Presidente della Repubblica, tutta la comunità nazionale e ha fatto della rigorosa moralità e dell’impegno antifascista le sue stelle polari, come dimostra il suo vibrante intervento in piazza della Vittoria il 28 giugno del 1960, a due giorni dalla grande manifestazione contro la provocazione fascista di organizzare un congresso del Msi a Genova, città medaglia d’oro della Resistenza. Pertini era un ligure orgogliosamente legato alle proprie radici e un esempio di coerenza per tutti i cittadini. Proprio per questo domani mattina presenteremo un ordine del giorno per chiedere di intitolare a lui l’aula del Consiglio regionale, convinti che tutte le forze politiche saranno d’accordo con questa proposta. Nel 2020 ricorrono il 75° anniversario della Liberazione e i 30 anni dalla morte di Pertini, due motivi in più per celebrare questo cittadino ligure che ha scritto la storia del nostro Paese ed è rimasto nei cuori degli italiani. Ringraziamo l’Anpi Liguria e il suo presidente Bisca per aver avanzato questa bellissima proposta".

lAnche il consigliere e capogruppo di Linea Condivisa si dice d'accordo: "La situazione è grave: attacchi razzisti inimmaginabili pochi anni fa sono diventati fatti di cronaca quasi quotidiani; le persone riversano la propria frustrazione e la propria rabbia sul nemico che viene indicato loro sui social; parole come onestà e sicurezza sono state svuotate di significato a fini esclusivamente propagandistici... Oggi Pertini diventa il simbolo della difesa strenua della Costituzione dalle derive neofasciste e razziste, da qualsiasi forma di odio o intolleranza di cui si è avvelenata la politica oggi - accusa il consigliere Pastorino - In un momento storico in cui la buona politica è attaccata da seminatori di odio seriali, nessuna figura può simboleggiare i valori di libertà, giustizia sociale e antifascismo a cui aspiriamo meglio di Pertini".

Lunedì 18 novembre 2019 alle 11:03:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova


































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News