Notizie cronaca genova Liguria News Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 20.10 del 26 Maggio 2018

«La Giunta Toti conferma il no al patrocinio della regione per il Liguria Pride»

«La Giunta Toti conferma il no al patrocinio della regione per il Liguria Pride»

Liguria - «Questo pomeriggio, durante la seduta della seconda commissione consiliare, il centrodestra ha nuovamente negato il patrocinio della regione al Liguria Pride, che si terrà a Genova il prossimo 16 giugno. Ribadita la sorda chiusura della maggioranza, pur messa di fronte alle legittime istanze delle associazioni LGBTI: le finalità dell'iniziativa non risponderebbero al programma della Giunta Toti sulle politiche sociali e della famiglia»: così il capogruppo di Rete a Sinistra / LiberaMente Liguria Gianni Pastorino, intervenuto oggi in commissione.

«Parliamo di politiche sulla famiglia: e allora ricordiamo alla giunta che per la legge italiana i figli di una coppia omosessuale hanno gli stessi diritti dei figli di una coppia eterosessuale. Quindi affermare che i temi del Liguria Pride non rientrino nel programma di governo significa ratificare una discriminazione in maniera netta. Vero è che il regolamento non impone ai rappresentanti della giunta di interloquire con gli auditi. Però data la complessità della questione, e tenendo conto che la giunta non si era presentata nella conferenza capigruppo convocata sul tema, sarebbe stato auspicabile un loro intervento. Anche perché su altri argomenti gli assessori non si esimono di certo – rincara Pastorino - Il messaggio ribadito oggi è chiaro: il centrodestra considera inesistente questa parte di società. Non gli si vieta niente, solo perché è impossibile vietare, ma non c'è mai alcuna interlocuzione. Nonostante la volontà di dialogo che Liguria Rainbow e le associazioni presenti hanno manifestato».

«E non regge neppure la scusa dei tempi tecnici. Durante la commissione è emerso, con un certo imbarazzo, che lo scorso anno l'ok al patrocinio della regione è arrivato soltanto un giorno prima del Pride. O forse dovremmo concludere che nel 2017 si sia agito solo per abitudine burocratica, senza entrare nel merito politico? – conclude Pastorino - Per concludere: la situazione venuta a crearsi potrebbe dare adito a contenziosi rispetto alle leggi nazionali e regionali».

Giovedì 17 maggio 2018 alle 17:40:31
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova
































Uffici redazione: Palazzo Ducale, primo piano del cortile maggiore
Piazza Matteotti 9, 16123, Genova - tel. (+39) 010 8935042 fax (+39) 010 8934973

Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News