Notizie cronaca genova Liguria News Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 11.30 del 21 Giugno 2018

Asilo di Zoagli, interrogazione di Matteo Rosso: «E' doveroso salvarlo»

Asilo di Zoagli, interrogazione di Matteo Rosso: «E´ doveroso salvarlo»

Liguria - «Ho presentato un'interrogazione al consiglio regionale in merito alla grave situazione che attraversa l'asilo infantile Luigi e Luigia Merello. E’ doveroso provare a salvare questo asilo che sino a poco tempo fa era un punti di riferimento per le famiglie di Zoagli, ma anche Rapallo e Chiavari»: così dichiara Matteo Rosso che ha posto un'interrogazione a risposta immediata al Consiglio Regionale della Liguria dopo la visita di venerdì scorso all'asilo Merello di Zoagli, il consigliere regionale di Fratelli d'Italia e presidente della commissione sanità si è immediatamente attivato per cercare una soluzione efficace e percorribile per salvare l'asilo da una possibile chiusura. In quest'ottica ha deciso di interrogare la Giunta, il Suo Presidente e l'Assessore competente per sensibilizzarli sulla situazione critica che attraversa l'asilo Merello.

Stefano Baggio, portavoce provinciale di Fratelli d'Italia e vice Sindaco di Pieve Ligure, ha aggiunto: «Per esperienza personale so benissimo che far quadrare i conti in piccoli Comuni è cosa ardua e con risorse limitate e bilanci sempre risicati si devono fare tagli, ma posso dire, sempre per esperienza, che i tagli sul sociale sono quelli che vengono a ricadere sulle fasce deboli dei cittadini che spesso sono silenti e non protestano, ma non per questo non ricevono danni. La scelta di rimettere in funzione questo asilo è strategica e, come partito, faremo tutto il possibile per realizzare questa impresa». «Da sempre Fratelli d'Italia ha tra le sue priorità la famiglia e non solo come concetto - conclude Matteo Rosso – ma nel concreto volendo attivare quando e quanto più possibile tutti i servizi propedeutici per la difesa e la promozione della famiglia e come ben sappiamo gli asili sono uno dei primi problemi. Personalmente penso, perché vissuto in prima persona, che il problema del lavoro femminile è il carico familiare di cui si fa carico alla donna, se vogliamo veramente aumentare la natalità in Italia e diminuire la discriminazione nei confronti della donna investiamo in servizi alla famiglia che si occupa spesso dell'inizio e della fine della vita».

Lunedì 4 giugno 2018 alle 13:30:50
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova


































Uffici redazione: Palazzo Ducale, primo piano del cortile maggiore
Piazza Matteotti 9, 16123, Genova - tel. (+39) 010 8935042 fax (+39) 010 8934973

Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News