Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 20.50 del 19 Settembre 2018

Berlusconi e Salvini "sperano" nel Pd: «Diamo una via d'uscita al paese»

Poi l'attacco ai grillini: «Reddito di cittadinanza? Noi siamo per chi crea lavoro, non per l'assistenza»

Berlusconi e Salvini `sperano` nel Pd: «Diamo una via d´uscita al paese»

Liguria - Un telefono che più caldo non si può. E' quello di Matteo Salvini che sfida l'Ue nella conferenza stampa dopo l'incontro con gli eletti della Lega.

Larghe intese - «Leggo che Bruxelles vuole nuove tasse, noi presenteremo una manovra alternativa fondata sul contrario: meno tasse. Entro aprile qualunque sia il governo c'è una manovra economica da preparare. Faremo l'esatto contrario di quello che qualche burocrate vorrebbe». Ma è chiaro che l'interesse della stampa va dritto sulle parole pronunciate ieri da Silvio Berlusconi che di fatto ha aperto alle larghe intese dopo le fittissime interlocuzioni in corso tra Forza Italia e i renziani. L'idea è quella di far nascere un governo con Forza Italia e Lega, il sottofondo è dare il colpo di grazia finale al Pd, spaccandolo ancora. Ma i numeri potrebbero comunque non bastare. Sull'argomento Salvini ha aggiunto: «O c'è un governo o la parola torna agli italiani. Io farei domattina una legge elettorale che dà un premio alla coalizione o al partito più votato. Ma credo poco ai governi tecnici a tempo per fare una o due riforme, che rischiano di essere al servizio di Bruxelles».

Alleanze - Anche Salvini però si vede costretto ad aprire al Pd, un Pd chiaramente depurato da Renzi: «Spero siano a disposizione per dare una via d'uscita al paese, a prescindere da chi uscirà dalle primarie. Se tutti dicono che al centro c'è il lavoro, su questo il nostro programma ha proposte concrete e realizzabili». Escluso un accordo con il M5s, da cui lo separa il tema del reddito di cittadinanza: «Ho molto nitido cosa proporremo noi, sicuramente non il reddito per chi sta a casa. Reddito è per chi crea e offre lavoro noi non siamo per l'assistenza ma per la crescita».

Governo - «Il nostro senso di responsabilità è stare all'opposizione, quello di chi ha vinto dovrebbe comportare una proposta di governo». A breve giro di posta Ettore Rosato del Pd commenta così le parole di Matteo Salvini. «Il senso di responsabilità lo devono avere tutti e la nostra risposta al richiamo di Mattarella è scontata ma i primi a essere richiamati alla responsabilità sono quelli che hanno avuto il mandato dagli elettori e vinto le elezioni. La Lega non si nasconda dietro a pretesti e costruisca le condizioni per un governo con chi ha i suoi stessi programmi e toni».

FOTO © ANSA

Venerdì 9 marzo 2018 alle 17:30:25
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova

































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News