Notizie cronaca genova Liguria News Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 14.30 del 18 Giugno 2018

Patrizia Marozzi, ecco il volto nuovo della lista 'Riprenditi Sestri'

“Trasparenza amministrativa e pulizia della città” sono obiettivi primari

ELEZIONI
Patrizia Marozzi, ecco il volto nuovo della lista ´Riprenditi Sestri´

Liguria - Da pochi giorni si è conclusa la presentazione dei componenti delle liste a sostegno di Gianpaolo Benedetti candidato Sindaco di Sestri Levante. Tra di loro Patrizia Marozzi, volto nuovo della politica. “È vero – non si è nascosta Marozzi - sono alla mia prima esperienza. Mi sono da sempre impegnata nel sociale e oggi ho deciso di impegnarmi in prima persona perché penso che Sestri abbia bisogno di un forte segnale di cambiamento”.

Nata cinquant’anni fa a Chiavari ma da sempre residente a Sestri, è madre di Francesco, laureata in Giurisprudenza a Genova e funzionario di banca. Perché gli elettori dovrebbero votarla? “In politica e nel lavoro, non sempre le donne hanno facilità nel vedere riconosciute le proprie capacità e ad ottenere lo spazio che meritano. Noi donne, in molti casi, abbiamo una grande forza di volontà e un grande buon senso: soprattutto abbiamo predisposizione all’ascolto ed alla condivisione. Io voglio mettere queste qualità al servizio della mia città per provare con tutto il nostro gruppo e con la guida di Giampaolo Benedetti a cambiarla. Sono certa che sapremo rimediare ai tanti errori ed alle tante opportunità perdute da chi governa il nostro territorio ormai da troppi anni. Renderemo la città più bella e più ricca, permettendo finalmente ai nostri giovani di potersi costruire un futuro nella città che tanto amiamo. Sarà un percorso impegnativo, non ci nascondiamo: ma finalmente libereremo Sestri da quell’isolamento nel quale è stata volutamente trascinata, grazie ad un dialogo continuo e proficuo che istaureremo con tutte le altre istituzioni ed in particolare con l’Amministrazione Regionale”.

Quali sono invece le urgenze da affrontare nei primi cento giorni di governo? “Fin da subito dovremo dimostrare una netta cesura con chi ci ha proceduto. Dovremo adottare processi decisionali trasparenti. Il Consiglio Comunale dovrà tornare ad essere il luogo dove si decide e una casa di vetro. Atro cambiamento fondamentale dovrà riguardare il decoro della città. Dove ci sono strade poco illuminate, dove c’è sporcizia, dove il manto stradale è sconnesso emerge il degrado e l’insicurezza che noi vogliamo combattere fin da subito. I cittadini sestrini e la loro qualità della vita torneranno al centro dei pensieri e della azioni del comune: sia del centro storico che delle periferie”.

Martedì 22 maggio 2018 alle 10:30:52
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova


































Uffici redazione: Palazzo Ducale, primo piano del cortile maggiore
Piazza Matteotti 9, 16123, Genova - tel. (+39) 010 8935042 fax (+39) 010 8934973

Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News