Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 19.30 del 10 Dicembre 2018

Proposta di legge sugli edili, Costa: «Un passo in avanti per sostenere il comparto»

Proposta di legge sugli edili, Costa: «Un passo in avanti per sostenere il comparto»

Liguria - Andrea Costa (Liguria Popolare-Noi con Italia), presidente della III Commissione (Attività produttive, Cultura, Formazione e Lavoro), ha aggiunto la propria firma alla Proposta di legge “Norme in materia di tutela delle prestazioni professionali per attività espletate per conto di committenti privati e di contrasto all’evasie fiscale”, depositata presso gli uffici dell’Assembela legislativa dai consiglieri Claudio Muzio e Angelo Vaccarezza di Forza Italia. Il provvedimento si pone l’obbiettivo di tutelare i professionisti del settore edilizio fra i quali ingegneri, architetti, geologi e geometri.

«Ho firmato questa proposta di legge – spiega Costa - perché credo rappresenti un passo in avanti importante per sostenere un settore fondamentale della nostra economia. Questo provvedimento, infatti, punta ad ottenere benefici per tutti i soggetti coinvolti, restituendo dignità professionale all’intero comparto, con positive ripercussioni anche per quanto riguarda la lotta all’evasione fiscale».

Il consigliere illustra gli aspetti qualificanti della proposta: «Questa norma impone al privato, che richiede al Comune qualsiasi permesso per costruire o certificati simili, di allegare alla documentazione necessaria anche l’atto di affidamento dell’incarico al professionista che ha firmato il progetto. L’amministrazione – conclude il presidente della III Commissione - dovrà acquisire anche una dichiarazione del tecnico in cui si attesta il pagamento della somma che gli spetta da parte del committente, altrimenti l’autorizzazione non potrà essere rilasciata».

Nel merito la proposta di legge prevede che la presentazione dell’istanza autorizzativa o dell’istanza ad intervento sia corredata anche dalla lettera di affidamento dell’incarico, sottoscritta dal committente privato; l’amministrazione, inoltre, al momento del rilascio dell’autorizzazione o della ricezione di istanze ad intervento acquisisce la dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà del professionista, che ha sottoscritto il progetto, che attesti il pagamento delle spettanze da parte del committente.



Giovedì 29 novembre 2018 alle 14:00:33
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova

































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News