Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 19.45 del 19 Agosto 2019

Strade collinari a Rapallo, arriva il contributo regionale per la messa in sicurezza

Visita questa mattina da parte dell'assessore alla Protezione Civile Giacomo Giampedrone

Strade collinari a Rapallo, arriva il contributo regionale per la messa in sicurezza

Liguria - Messa in sicurezza delle strade collinari e frazionali, in arrivo un rilevante contributo regionale. Lo ha comunicato questa mattina l’assessore regionale a Viabilità e Protezione Civile Giacomo Giampedrone, in visita a Rapallo accompagnato da Franco Senarega (per la Città Metropolitana). Presenti all’incontro nella sala consiliare del municipio il sindaco Carlo Bagnasco, il presidente del consiglio comunale Mentore Campodonico, il vicesindaco Pier Giorgio Brigati, il consigliere regionale Alessandro Puggioni, il consigliere comunale Alessandro Mazzarello.

L’assessore Giampedrone ha posto l’accento sui due percorsi che sta intraprendendo la Regione. Da un lato, il lavoro e l’impegno nell’affrontare l’emergenza post mareggiata di ottobre. Dall’altro lato, la prosecuzione di un rapporto costante con gli enti locali per la realizzazione di interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria di cui il territorio necessita: tra questi, i lavori che interesseranno la SP 31 di San Martino di Noceto e la SP 58 della Crocetta. L’importo - che ammonta a 95 mila euro - rientra in un fondo regionale da tre milioni di euro che mercoledì prossimo la Regione metterà a disposizione di Città Metropolitana.

Il primo cittadino Bagnasco - unitamente al presidente del consiglio comunale Campodonico e al vicesindaco Brigati - ha ringraziato la Regione Liguria per l’attenzione nei confronti del territorio, evidenziata due giorni fa anche dal finanziamento di 500 mila euro al Comune di Rapallo per il ripristino del lungomare, frutto della ripartizione di 8 milioni di euro (messi a disposizione dal governo centrale) destinati alla difesa della costa tra i Comuni liguri che hanno subito danneggiamenti a causa dello straordinario evento meteo-marino.

Tutti i relatori hanno plaudito al metodo-Liguria nell’affrontare l’emergenza, «un modello per altre Regioni che ha dato immediatamente risposte ai cittadini - ha aggiunto il sindaco Bagnasco - Regione, Città Metropolitana e Comuni del Tigullio stanno lavorando incessantemente e in sinergia per riportare la situazione alla normalità entro Pasqua».




Giovedì 7 febbraio 2019 alle 12:30:22
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova


































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News