Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 17.55 del 24 Settembre 2018

Strade della Val d’Aveto, Claudio Muzio scrive ad ANAS

Strade della Val d’Aveto, Claudio Muzio scrive ad ANAS

Liguria - Dopo aver presentato, il 1° agosto scorso, un ordine del giorno che verrà discusso nelle prossime sedute di Consiglio Regionale, il consigliere di Forza Italia Claudio Muzio ha scritto ad ANAS per segnalare lo stato di dissesto della ex S.P. 586 della Valle dell’Aveto ed ex S.P. 654 di Val Nure e per chiedere interventi in tempi brevi per la loro messa in sicurezza. Dal 1° agosto, infatti, queste due strade sono ritornate sotto la competenza dell’ANAS, in esito all’iter di trasferimento avviato nel maggio 2016 per iniziativa della Regione Liguria. Di seguito il testo della lettera inviata ieri da Muzio.

«Le strade in oggetto, come ho potuto verificare personalmente con due sopralluoghi svolti in data 29 luglio e 21 agosto - scrive Muzio - versano in condizioni che costituiscono un reale ed attuale pericolo per l’incolumità di chi vi transita: come si può ben osservare nelle foto che allego alla presente, vi sono lungo il tracciato innumerevoli buche, di cui alcune molto profonde, frequenti fessurazioni ed avallamenti. Tale situazione rappresenta ancor più un rischio per le tante persone che percorrono queste strade con mezzi a due ruote, che si vedono obbligate a difficili gimkane per poter salvaguardare la propria incolumità».

«Ritenendo doveroso, nella mia funzione di consigliere regionale - prosegue - cercare di porre rimedio a questo stato di cose, facendomi anche latore anche delle preoccupazioni manifestate dagli Amministratori locali e da molti cittadini dei Comuni interessati, ho presentato in data 1° agosto un ordine del giorno in Consiglio Regionale, di cui allego copia. Il fine di tale ordine del giorno è quello di stimolare ANAS affinché una parte dei previsti investimenti (complessivamente ammontanti a circa 7,5 milioni di euro), venga quanto prima destinata alla sistemazione e alla messa in sicurezza della S.S. 586 della Valle dell’Aveto e della S.S. 654 di Val Nure».

«Queste strade - conclude il consigliere regionale di Forza Italia - costituiscono arterie fondamentali per l’entroterra del Tigullio, sia per quanto riguarda il collegamento con la costa che quello con la confinante Emilia Romagna. Per questo auspico che, in considerazione delle forti criticità di cui sopra, si possa con la massima urgenza addivenire alla messa in campo di tutte le azioni necessarie al ripristino delle normali condizioni di praticabilità e di sicurezza delle due strade in oggetto».

Venerdì 24 agosto 2018 alle 12:30:29
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova

































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News