Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 20.00 del 21 Agosto 2018

Toti ammette: «Giampedrone? Sarà il bastone della mia vecchiaia»

Il governatore della Regione Liguria è stato ospite di 'Un giorno da pecora'

Toti ammette: «Giampedrone? Sarà il bastone della mia vecchiaia»

Liguria - Divertito, abbottonato ma non troppo e benedetto dai fausti auspici del Mago Otelma, il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti un paio d'ore fa ha lasciato gli studi di Radio Uno dopo aver partecipato alla storica trasmissione 'Un giorno da pecora', ospite di Giorgio Lauro e Geppi Cucciari.

Tra i temi trattati, le candidature liguri alle elezioni politiche del prossimo 4 marzo. "Giampedrone? Mai stato tra candidabili, è il mio bastone della vecchiaia, me lo tengo stretto", ha subito precisato il governatore. Che ha osservato: "Con la Lega e gli altri alleati in Regione abbiamo fatto un ragionamento per proporre un quadro di candidati equilibrato, che proponeva nomi forti dove siamo più deboli, visto che mettere i nomi forti dove siamo forti è inutile. A Roma hanno preso decisioni diverse, benché non prive di ragionevolezza, sulle quali mi sono confrontato con Niccolò Ghedini. Comunque la Liguria è ben rappresentata, ci sono candidati come il capogruppo di Forza Italia in Regione (Angelo Vaccarezza, ndr) e il vice sindaco della Spezia (Manuela Gagliardi, ndr), nomi scelti in base a nostri suggerimenti e di cui siamo contenti. Rammarico? Più che altro talvolta ascoltare di più chi conosce i territori evita di compiere errori. E noi la Liguria abbiamo dimostrato di conoscerla bene, la stiamo cambiando. Al mio arrivo il 30 per cento dei liguri era amministrato da sindaci di centrodestra, ora siamo all'83 per cento".

E' arrivata anche una puntura al Pd. "L'Italia rischia di essere l'unico paese dove i parlamentari scelgono gli elettori, non il contrario. Il ministro Andrea Orlando, spezzino, è stato candidato in Emilia invece che a Spezia. Tra l'altro la scelta di tutti questi big per colleghi facili, dove ci sono elettori più accondiscendenti, non mi fa vedere tutta questa...biggeria. Se uno è big scende in campo dove il partito ha più bisogno di convincere gli elettori".

Giovedì 1 febbraio 2018 alle 16:30:44
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova
































Uffici redazione: Palazzo Ducale, primo piano del cortile maggiore
Piazza Matteotti 9, 16123, Genova - tel. (+39) 010 8935042 fax (+39) 010 8934973

Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News