Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 18.50 del 23 Agosto 2019

Via Montanella, la funicolare è sempre guasta e far la spesa diventa impossibile: ma forse c'è una soluzione

Situazione insostenibile
Via Montanella, la funicolare è sempre guasta e far la spesa diventa impossibile: ma forse c´è una soluzione

Ponente - La funicolare di via Montanella è costantemente in manutenzione: la situazione sta diventando insostenibile, a maggior ragione trattandosi si un servizio fondamentale per la zona, soprattutto per persone più anziane e per i disabili. Non va inoltre dimenticato che la struttura in questione rappresenta al momento la via principale per accedere all'unico supermercato rimasto in zona (il Lidl di via Montanella, per l'appunto). «La funicolare è sempre guasta, è una situazione insostenibile» spiega il Consigliere comunale della Lega Fabio Ariotti, che quest'oggi in Sala Rossa ha chiesto spiegazioni e soluzioni alla civica amministrazione. «Nonostante qualche tapullo che dura pochi giorni, il problema si ripresenta ciclicamente e la funicolare è sempre inutilizzabile» continua dunque Ariotti, che incalza: «I cittadini sono stanchi e chiedono risposte. Sono state previste delle soluzioni? E, se sì, quali?»

La risposta - A dare chiarimenti sull'argomento è l'Assessore al Bilancio del Comune di Genova Pietro Piciocchi, che - conscio della situazione - afferma di aver già incontrato i cittadini e, successivamente, di aver interceduto con Arte - gestore dell'impianto - per poter trovare una soluzione al più presto. «Ad Arte ho chiesto un maggiore impegno nella manutenzione della struttura, anche perché il suo andamento a singhiozzo sta diventando davvero intollerabile, soprattutto in virtù della sua importante funzione per la zona» spiega l'Assessore. «Da questo confronto è emerso che l'impianto in sé risulta purtroppo obsoleto»: pare, infatti, che la funicolare abbia ormai fatto molte più corse di quelle che avrebbe in realtà dovuto coprire negli anni, cosa che rende indispensabile una sua ristrutturazione totale. «In virtù di ciò» continua Piciocchi, «abbiamo già stanziato 250mila euro per la sostituzione delle parti obsolete della struttura: queste, pertanto, verranno totalmente sostituite, così che l'impianto possa tornare a funzionare nel minor tempo possibile». Si tratterà di un intervento definitivo e comporterà la chiusura dell'impianto per diversi mesi, ma il Comune sta già predisponendo un servizio sostitutivo con la collaborazione di Amt. «Tra marzo e aprile 2020 - ma spero anche prima - i lavori verranno ultimati» conclude l'Assessore «e, di conseguenza, il problema potrà dirsi definitivamente superato».

Martedì 16 luglio 2019 alle 17:30:57
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova


































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News