Notizie cronaca genova Liguria News Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 18.35 del 27 Maggio 2018

Il sindaco Marco Bucci alla celebrazione della Liberazione in Fincantieri

Il sindaco Marco Bucci alla celebrazione della Liberazione in Fincantieri

Ponente - «La libertà di ciascun individuo finisce dove comincia la libertà degli altri», parafrasando questa frase di Voltaire il sindaco Marco Bucci è intervenuto questa mattina alla tradizionale commemorazione del 25 Aprile, svoltasi nel cantiere navale Fincantieri di Sestri Ponente alla presenza del presidente del municipio Medio Ponente Mario Bianchi, del direttore dello stabilimento Paolo Capobianco e degli studenti e insegnanti delle scuole 25 aprile, Carducci, Gramsci e Odero che hanno arricchito le celebrazioni con letture di poesie e scritti. La cerimonia è stata aperta da un intervento di Alessandro Torrisi della sezione Anpi 2 Ottobre 1996 della Fincantieri, da esecuzioni musicali della Filarmonica di Cornigliano e si è chiusa da Gilberto Salmoni presidente della sezione genovese dell'Aned.

Valori - Dopo la visita alla mostra fotografica delle vie di Genova intitolate a partigiani, realizzata dall’Anpi Struppa, e aver reso onore ai caduti del Cantiere, il sindaco ha così ricordato l’importanza della celebrazione e l’altissimo valore che rappresenta: «Questo cantiere è l’esempio della potenza industriale della nostra città ed è un cantiere dove si fanno cose che da nessun’altra parte si riescono a fare. Dobbiamo esserne orgogliosi e investirci per farlo crescere sempre più e per far sì che continui a dare molto lavoro alle nuove generazioni. Dobbiamo anche esserne orgogliosi – ha sottolineato - perché ai tempi della Seconda Guerra Mondiale questo cantiere e tutta Sestri Ponente hanno dato tantissimo alla nostra città, e all’Italia intera. Lo hanno fatto sacrificandosi e combattendo molto perché oggi noi si possa essere liberi: dobbiamo ricordarcene sempre rigraziando e avendo come esempio persone che hanno dato la loro vita per questo. Ora, per fortuna, noi abbiamo altre cose per cui combattere. Fra queste, la lotta per avere a Genova tanti posti di lavoro, eco-sostenibile e compatibile con la nostra città e la qualità della vita».

Venerdì 20 aprile 2018 alle 21:25:49
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova
































Uffici redazione: Palazzo Ducale, primo piano del cortile maggiore
Piazza Matteotti 9, 16123, Genova - tel. (+39) 010 8935042 fax (+39) 010 8934973

Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News