Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 20.05 del 19 Maggio 2019

IL TRAFFICO A GENOVA

Lotto 10, riaperta la seconda rampa

Lotto 10, riaperta la seconda rampa

Ponente - E’ stata aperta con quattro mesi di anticipo la seconda rampa del Lotto 10, il collegamento tra la strada Guido Rossa e il casello autostradale di Genova Aeroporto. La prima rampa era stata aperta al traffico venerdì 7 dicembre, con una configurazione provvisoria a una corsia per senso di marcia, anche in quel caso con oltre tre mesi di anticipo rispetto alla prima tabella di marcia: i lavori, infatti, hanno subito una notevole accelerazione a seguito del crollo di Ponte Morandi.

Viabilità - «Ringraziamo le aziende per il lavoro fatto, il traffico di Genova con questa nuova arteria è migliorato ulteriormente – ha dichiarato il sindaco di Genova Marco Bucci presente all’apertura della seconda rampa del Lotto 10 – Quando c’è coesione da parte di tutte le istituzioni si possono raggiungere i risultati che fanno felici i cittadini».

Doppia corsia - «Oggi - ha detto il sindaco Bucci - è stata completata un'opera fondamentale per la viabilità cittadina dopo il crollo di Ponte Morandi. Apriamo la doppia corsia sul così detto Lotto 10 con 4 mesi di anticipo. Abbiamo investito un po' di denaro per velocizzare i lavori, ma è stato un buon investimento, anche perché migliorare il traffico per i genovesi non ha prezzo. Da oggi si possono utilizzare due nuovi viadotti indipendenti, a due corsie per senso di marcia. Calcolando il numero di corsie disponibili oggi tra il ponente e il levante della città, tenendo conto anche di via della Superba, abbiamo più corsie di prima del crollo del ponte. Ci sono ancora due cose da fare per concludere definitivamente l'opera. Si tratta di eliminare gli imbottigliamenti che si creano nei due restringimenti a una corsia. Per il primo bastano alcune settimane. Il secondo è più complesso e ci stiamo studiando. Ma già ora abbiamo un traffico molto più agevole. Quando avremo il nuovo ponte saremo una città come si deve, ma poi bisogna andare oltre, a partire dalla Gronda, e recuperare 40 anni di mancati investimenti sulle infrastrutture»..

Martedì 26 marzo 2019 alle 11:00:53
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova


































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News