Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 13.00 del 21 Ottobre 2019

A Napoli per fare la partita, la Samp tenta l'impresa

A Napoli per fare la partita, la Samp tenta l´impresa

- Carissimi Amici Blucerchiati, una Samp straripante strapazza l'Udinese nell'ultimo turno casalingo e torna a respirare aria di alta classifica. Ci volevano questi tre punti, dopo un periodo sfortunato, dove la raccolta non era stata proporzionale ai meriti in campo del Team. Un poker convincente, recite importanti da parte di tutti, in una splendida giornata dove il nostro Fabio Quagliarella ha eguagliato il rekord di Batistuta, 11 turni consecutivi a rete. Formidabile! Una squadra, quella di Giampaolo, che ancora deve fare i conti con gli infortunati: da Caprari, che ne avrà per un po', a Barreto, che stenta a recuperare, a Sala, afflitto da noie muscolari. Contro le zebrette friulane i ragazzi si sono mossi bene, con determinazione, ordine e convinzione: il Mister alla fine sarà certamente stato contento! Tornando a Quaglia: ha compiuto 36 anni da pochi giorni, e le porte della Nazionale si riapriranno per lui (che potrebbe trovare anche Vialli, insieme al CT Mancini)... un bellissimo sogno che si (ri)avvera per un ragazzo semplice e per un professionista a trecentosessanta gradi, e dal comportamento, in campo e fuori, sempre impeccabile. Si deve condividere questo momento con lui, che rappresenta idealmente i migliori valori sportivi, un orgoglio che vesta i nostri colori... ed anche la società cugina (complimenti a loro...) lo ha rimarcato.

La settimana è stata anche condizionata dal mercato, che ha chiuso i battenti nella serata di giovedi: una lunga finestra che ha di certo disturbato e distratto le menti degli interessati. Voci ce ne sono state tantissime, ed al termine di questa lunga finestra devo dire che, personalmente, non passo fare che un convinto plauso al comportamento di Ferrero e Soci. Innanzi tutto perchè ho avuto l'impressione che mai come in questa occasione la voce ed i desideri del Mister siano stati ascoltati: Tonelli e Defrel, al centro di molti rumors sono rimasti, come voleva Giampaolo. E' giustamente partito Kowna, un po' esuberante forse nelle dichiarazioni (forzate o suggerite da qualcuno del suo entourage per sbloccare la situazione...), ma che aveva ormai da tempo mentalmente deciso di emigrare, e sarebbe stato un danno per la Samp tenerlo; al suo posto è arrivato Sau, un trentenne che mi è sempre piaciuto, complementare agli altri nostri attaccanti... Eh, sì, perchè la Samp ha riabbracciato un certo Manolo Gabbiadini, che già si è potuto fare positivamente notare nei primi spezzoni con Viola e Udinese; un ritorno di enorme importanza, per lui e per il Doria. Leverbe è andato al Cagliari, e Regini alla Spal: belle le parole del Mister in Conferenza nei confronti di Vasco, giocatore serio e generoso. Grande sforzo poi la società lo ha fatto per acquistare in maniera definitiva Audero dalla Juve: soldi e poi il giovane Peeters ai bianconeri. Senza scordarci dell'acquisto per giugno di Thorsby. Beh... non c'è che dire... ll Club si è mosso molto bene...

Oggi pomeriggio alle 18 si va a Napoli: Ancelotti ha dovuto modificare il gioco sarriano, ormai imparato a memoria da parte di molti azzurri, per impostare le sue convinzioni ed i suoi sistemi. Il Napoli non vincerà nulla in questa stagione; ma quando si fanno queste mezze rivoluzioni non sempre, o quasi mai, si raccoglie nell'immediatezza: per dare un giudizio serio bisognerà a mio avviso attendere la prossima annata agonistica; certo, in un ambiente come quello del calcio italico, dove si ragiona con il volere tutto... e subito... questa strada appare impervia, visto il modo di ragionare di quasi tutti, dalla stampa ai tifosi. Quagliarella tornerà a casa sua e sarebbe meraviglioso potesse scrivere la storia, celebrando un primato eccezionale. Ma la Samp è ancora in credito con la fortuna (per non parlare di torti attraverso interpretazioni cervellotiche degli addetti al Var), e un bel colpaccio non ci starebbe male, considerando che i partenopei non hanno mai perso in casa. Perchè non sperarci, visti anche i risultati recenti clamorosi da poco avvenuti in Coppa Italia? L'importante sarà, come dice Giampaolo... che la Samp giochi da Samp! Se così avverrà, avremo la certezza che ci giocheremo la partita, restandoci ben attaccati dentro, dall'inizio alla fine. Forza Sampdoria, siamo tutti con te!

Sabato 2 febbraio 2019 alle 12:55:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova


































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News