Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 13.30 del 14 Ottobre 2019

Giampaolo contro il suo passato: la Samp sfida l'Empoli al Ferraris

Di Roberto Minoliti

Giampaolo contro il suo passato: la Samp sfida l´Empoli al Ferraris

- Carissimi Amici Blucerchiati, la Samp perde il treno per l'Europa e si stabilizza, probabilmente in maniera definitiva, al nono posto in graduatoria, posizione finale che sarà in ogni caso migliore rispetto alla decima, che spesso il Club aveva timbrato nel recente passato. Guardando le cose dalla parte del Sodalizio, si può definire, questa che sta andando alla conclusione, come una buona stagione, condita da momenti molto belli a livello tecnico sul campo, con le solite amnesie, errori e mancanza di carattere, soprattutto in trasferta, che hanno fatto svanire il sogno Europeo, che non era comunque un obiettivo dichiarato alla vigilia... e con la ciliegina sulla torta, o forse bisognerebbe dire... ciliegiona... di un invidiabile conto economico, che solo un lustro fa sarebbe parso da utopia pura. Guardandola poi da Supporter... non male anche il proseguimento della catena di Derby senza sconfitte... per uno come me, della vecchia guardia, una bella cosa... non mi importa se ora mi daranno del provinciale...

Con la Lazio la Samp ha giocato un bruttissimo primo tempo; poi, pur se in dieci, i giocatori hanno gettato il cuore oltre l'ostacolo ed avrebbero nella ripresa meritato il pari, ma così purtroppo non è stato. A Parma, al di là della meravigliosa giornata con i Boys e gli UTC che hanno festeggiato alla grande il loro gemellaggio, e la gara con maglie invertite che a tratti ha messo in difficoltà qualche attempato nostro sostenitore ... "...mia, saià bellu gemellase... ma in sta partìa ogni tantu nu capisciu ciù un belin...", la Samp ha condotto una gara eccellente, sia come possesso palla, sia come conclusioni a rete: il pirotecnico 3-3 finale non rende certamente giustizia alla logica, per quanto il Parma abbia dato tutto, meritando il punto da questo punto di vista: diciamo però che un Team che ha raggiunto quella completezza che Giampaolo insegue da tempo (il classico 1 per fare 31...) non si fa rimontare in pochi minuti sul doppio vantaggio, e particolarmente non regala certe situazioni all'avversario con macroscopici errori individuali. Peccato... andiamo avanti.

Il mister ha fatto intanto capire che nella futura riunione che avrà con la società, verificherà se ci saranno i presupposti di alzare la classica asticella, oppure no: lui vorrebbe rimanere ma vorrebbe anche provare ad allenare una squadra dove, al di là delle indubbie e manifestate abilità dei dirigenti addetti di acchiappare sempre ottimi giocatori da formare (e che lui valorizza puntualmente in poco tempo), i pezzi migliori non debbano per forza essere venduti per fare le pur importanti plusvalenze: vale a dire... ok avere il bilancio sano... ma perchè non provare a partire, ora che il bilancio è ottimo, con delle certezze, con giocatori consolidati, inserendo i nuovi, ottenendo soddisfazioni in classifica, e magari puntando decisamente alla Coppa Nazionale, con i vantaggi economici conseguenti, e poi magari privarsi di un quadro che già oggi è prezioso, ma che a fine season sarebbe diventato preziosissimo...

Staremo a vedere, anche perchè la telenovela della cessione ancora prosegue: tra il gruppo Vialli e il fondo arabo, o la permanenza di Ferrero, mi sa che di acqua sotto i ponti ancora ne dovrà passare... personalmente non mi esprimo su cosa sarebbe meglio o peggio... anche perchè trovo difficoltoso dare una opinione valida, al di là del desiderio del tifoso... va però detto che oggi la Samp è molto meglio messa di qualche anno fa... questo va segnalato... e la prova lampante è che vi è interesse su di lei.

Oggi arriva l'affamatissimo Empoli, che deve fare tre punti, e poi possibilmente altri sei nelle ultime due gare, se vuole essere certo di salvarsi. Il Genoa ieri ha perso a Bergamo, e se la Samp vincesse con i toscani la posizione dei cugini sarebbe certamente più tranquilla. Molti hanno già ricordato Samp-Crotone 1-2, altri sono andati più indietro, a quel Lazio-Samp 0-1 (Nano Roselli), che spalancò la promozione ai rossoblù, ed immediatamente il signorile ringraziamento "Grazie Rumente" che incontravi e leggevi per tutta la città. Al di là di passato e sfottò... io credo che la Samp si impegnerà oggi pomeriggio per vincere e per migliorare la sua classifica, come ha fatto a Parma, anche se poi non ha vinto. Su una cosa siamo tutti d'accordo, ma non è affatto una novità: l'Empoli, che al di là della grama posizione in graduatoria gioca un buon calcio con Andreazzoli, scenderà in campo con motivazioni eccezionali, rispetto a noi; capita sempre così quando una compagine si gioca qualcosa di importante e vitale, come la permanenza in categoria, e verrà a Marassi per fare l'impresa; bisognerà verificare se la motivazione supererà la tecnica e la voglia blucerchiata, con capitan Quaglia sempre alla ricerca di gol per la classifica cannonieri.

Non possiamo non citare infine la stupenda iniziativa della U.C.Sampdoria circa la realizzazione a Campomorone del campo polivalente in memoria del piccolo Samuele Robbiano, tifoso della Samp perito nella immane tragedia del ponte Morandi. Un gesto bellissimo per potere ricordare il bimbo attraverso i giochi e le partite dei suoi coetanei e di coloro che verranno. Brava Samp!

Domenica 12 maggio 2019 alle 10:55:27
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova


































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News