Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 14.00 del 17 Ottobre 2019

La Samp attesa dal riscatto dopo tre ko di fila

di Roberto Minoliti

La Samp attesa dal riscatto dopo tre ko di fila

- Carissimi Amici Blucerchiati, è arrivata la terza sconfitta consecutiva, anche se il rovescio in casa dell'Inter è stato decisamente diverso dai precedenti, a Napoli e con il Frosinone in casa. Se infatti in terra partenopea il Doria era sembrato abbastanza arrendevole, e quello contro i ciociari confusionario ed impacciato, contro i meneghini neroazzurri la Sampdoria è tornata a fornire una prestazione dignitosa, ed alla fine avrebbe certamente meritato la divisione della posta. Alcune decisioni arbitrali ovviamente contrarie, il non saper leggere la gara nei momenti più importanti, ed i soliti errori marchiani difensivi in occasione delle marcature avverse, hanno confezionato un' altra delusione. Il fatto che Giampaolo, una volta passato in svantaggio, non abbia nel finale modificato il sistema di gioco, e si sia invece limitato ad inserire forze fresche e lasciando il tutto immutato, non ritengo sia da prendere in considerazione: ogni volta nelle disamine post gara molti sostengono che avrebbe dovuto passare a quel modulo, mettere tre punte, o in altri casi coprirsi, ecc... Ormai si dovrebbe comprendere che il Mister è questo: prendere o lasciare... non ha mutato sistema neanche quando siamo rimasti in dieci a Napoli... lui è così, per lui è fondamentale tradire la sua idea di gioco... Sappiamo tutti quanto il nostro Coach sia bravo, è decisamente un Maestro, e certamente le sue positività sono enormi; personalmente lo vorrei più duttile ma, lo ripeto, lui è così. Punto. Tornando a San Siro... la sintesi della sfida la si potrebbe configurare nella descrizione del raddoppio interista: rimessa regalata, Bere poteva sicuramente fare meglio nell'occasione, fallo su Ekdal, Murru che goffamente dona agli avversari il corner che si rivelerà letale; dalla bandierina difesa rivedibile, certo, ma la conclusione del redivivo Nainggolan tutto sembrava fuorchè imparabile. Pazienza... prendiamo quel che di buono il match ci ha lasciato... ovvero una recita tutto sommato buona da parte del Team, discrete prestazioni di Tonelli e soprattutto di Defrel, che ha lottato come pochi su tutti i palloni, correndo come un matto e rendendosi utile alla squadra; l'impatto positivo di Gabbiadini sulla partita e il contributo migliore di Saponara, ecco altre due caselle da barrare con il segno +...
In settimana si è molto parlato del fondo americano, di Vialli, e delle possibilità, o fantapossibilità, che Ferrero ceda il testimone. Ed anche, purtroppo, di Giovanna Romanato, la supertifosa blucerchiata che ci ha lasciato e che verrà degnamente ricordata domenica prossima, prima della sfida con il Cagliari, che il calendario ha piazzato nell'ora di pranzo.
Ore 12, 30, ecco il menu per la gara contro gli isolani: la Samp deve assolutamente elidere la spirale negativa del tris di sconfitte; lo dovrà fare in maniera un po' incerottata, dovendo fare a meno di Caprari, Barreto, Tonelli e Ramirez, infortunati, e di Linetty, squalificato. Dall'altra parte il tecnico Maran sta anche peggio, avendo l'infermeria piena; il rientro di Colley potrebbe però essere una garanzia in più contro le doti aeree della punta Pavoletti, che ben conosciamo. Ci vorrà una Samp alla garibaldina, anche per cancellare, soprattutto, la prestazione negativa contro il Frosinone, che però, è giusto ricordarlo, è stata forse l'unica così brutta in stagione. Giampaolo crede ancora nell'Europa, e fa bene, vista la graduatoria, e considerando quanto il Mister creda nei valori dei suoi ragazzi, che spesso richiama alla concentrazione, al desiderio di alzare l'asticella per raggiungere un obiettivo, sinonimo di responsabilità condivisa. Io non so quanto possa valere la nostra rosa, non so se oggettivamente siamo da decimo posto e fine del discorso... o se possiamo aspirare ad arrivare in zona piazzamento europeo; il Mister però ci crede... e quindi anche noi lo dobbiamo fare! Il Torneo è ancora lungo, possiamo ripartire, possiamo farcela. Ovviamente tutti insieme, appassionatamente (scusate... cito un film famoso, per l'occasione...); in serie A tutte le gare sono difficili, però di là non c'è il Cagliari di Gigi Riva, con lo scudetto al petto; e non hanno più neanche Sau... che spesso gli toglieva le castagne dal fuoco...
E quindi... un po' di ottimismo, adesso... rispetto per tutti, ci mancherebbe, ma la squadra dovrà aggredire con forza questa partita, perchè la deve vincere... e convincere... soprattutto sè stessa.
E allora... Vinci Sampdoria... La strada è lunga...

Domenica 24 febbraio 2019 alle 10:25:32
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova


































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News