Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 11.20 del 18 Giugno 2019

Samp, nono posto in campionato: da sciogliere il nodo allenatore

Di Roberto Minoliti

Samp, nono posto in campionato: da sciogliere il nodo allenatore

- Carissimi Amici Blucerchiati, innanzi tutto un grande salutone a tutti da parte del grande Piero, al quale ormai da anni ho dedicato il titolo di questa mia rubrica. Batman è in forma e con lui mi sento spesso, anche per farmi dare preziosi consigli riguardanti mio figlio Nicolò, che fa il portiere, ed ha 9 anni.

La stagione è terminata, con la Samp al nono posto, e con la chicca finale del rotondo 2-0 rifilato ai campioni d'Italia della Juve: una cosa che fa sempre piacere, quando avviene...

Si poteva fare di più? Ci si può accontentare? Mah... io sono uno che magari è cresciuto a salvezze all'ultima domenica, e quindi ho probabilmente più la bocca buona di tanti... capisco che essere approdati allo stadio con Vialli e Mancini, al posto dei comunque amati Cristin e Fotia, o dopo ancora Sauro Petrini e Badiani, con le salvezze miracolose tipo quella di Torino, gol di Loris Boni a una manciata di minuti dalla fine... beh... potrebbe essere per il sottoscritto la classica ragione in più del bicchiere mezzo pieno. Al di là del fatto che... indubitabilmente la Samp a cui sono più affezionato resta giocoforza quella di cui mi sono innamorato da bambino... e "chisselodimentica" il mio esordio a Marassi, grazie al nonno Pippo, che mi portò in Nord, onde potere apprezzare meglio le bandiere blucerchiate? Era Sampdoria- Reggina, 1-0, gol di Ermanno Cristin, il Bisontino, su rigore, sotto la Sud... e ricordo ancora il boato!

Certo... se penso ai cugini e alla loro mirabolante e miracolosa salvezza...

Una volta tornato a casa da Marassi, mi sono messo a fare zapping tra i campi di Firenze e Milano: dopo 5 minuti di partita al Franchi, ho decisamente cambiato canale per vedere Inter-Empoli, che si è rivelata gara vera e combattuta; è dopo questo match che ho potuto in fondo apprezzare ancor di più il nostro (forse) deludente nono posto... ed ancor più il fatto di essere fortunatamente tifoso della Samp. Pensavo infatti alla sofferenza di qualche mio caro amico sul divano, mentre guardava soffrendo la partita di San Siro: con un finale da autentico attacco alle coronarie! Nessun tifoso dovrebbe mai penare così tanto!

E quindi... per chiudere il ragionamento... non credo che la stagione sia poi andata così male!

Dopo la bellissima serata al Flachi-Day, in un'altra Sampdoria garibaldina, guidata da Novellino (che il Doria ha riportato in A), ed un concentrato di emozioni, cori e applausi... eccoci orientati al prossimo campionato. Giampaolo se ne andrà, lo dicono tutti, ormai... E chi lo sostituirà? E la cessione del Club? Parrebbe una cosa rinviata. Vivremo probabilmente un'estate un po' schizofrenica... potrebbe succedere di tutto; dall'oggi al domani... potrebbe cambiare davvero molto (o poco...)!

Non cambierà mai però l'attaccamento ai nostri colori...

E allora... Avanti Sampdoria! Prossimo appuntamento alla Fiera, alla festa degli Ultras... quella dei cinquant'anni... da vivere, come sempre, a squarciagola!

Mercoledì 5 giugno 2019 alle 09:00:17
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova


































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News