Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 19.36 del 20 Febbraio 2019

Uci Fiumara, uscite di sicurezza a rischio. M5S: «Perché Bucci dice di non saperne nulla?»

Striscia la Notizia
Uci Fiumara, uscite di sicurezza a rischio. M5S: «Perché Bucci dice di non saperne nulla?»

Sampierdarena - Negli ultimi giorni le criticità riscontrate presso il centro divertimenti Uci Fiumara sono diventate addirittura il centro di un servizio di Striscia la Notizia: in questo frangente, però, le dichiarazioni rilasciate dal sindaco Marco Bucci non sono molto piaciute ad alcuni consiglieri comunali.

La richiesta disattesa - «Lo scorso 13 novembre» spiega infatti il consigliere del M5S Stefano Giordano «io stesso avevo presentato un’interrogazione relativa allo stato di pericolosità delle uscite di emergenza del centro divertimenti Uci Fiumara e, conseguentemente, alla discarica abusiva che si era andata a creare nelle aree antistanti la scala. A suo tempo l’assessore Campora – facendo le veci del sindaco – aveva affermato che già nei giorni immediatamente successivi il Comune si sarebbe attivato per rimediare a tali criticità, e che anzi lo stesso assessorato al Commercio avrebbe provveduto in poco tempo a fornirmi le debite risposte. Ad oggi, però, io ancora non ho saputo nulla». Ma c’è di più. «Durante il servizio di Valerio Staffelli» prosegue Giordano «pare che però Bucci si sia detto ignaro della suddetta situazione, in quanto a lui “non lo aveva detto nessuno”. A questo punto le cose sono due: o Bucci ha mentito, o gli assessori non glielo hanno riportato. In entrambi i casi i fatti rimangono gravi: basti pensare al fatto che sia dovuta addirittura intervenire Striscia la Notizia».

La risposta - «Quanto è avvenuto è un esempio di buona collaborazione tra tutti i gruppi consiliari e la giunta» esordisce l’assessore comunale all’Ambiente Matteo Campora, facendo presente come ad oggi la questione risulti fondamentalmente risolta. «Nel caso di specie» prosegue Campora «le faccio presente che – dopo la sua interrogazione dello scorso novembre – è stata attivata una commissione deputata ad analizzare la situazione delle uscite di sicurezza della struttura: nel corso dei sopralluoghi, però, pare che la stessa non abbia riscontrato criticità eccessive. Allo stesso modo, nello stesso periodo l’assessorato all’Ambiente ha dato il via a un’indagine – coadiuvata dal supporto della Polizia municipale – in merito alla discarica abusiva di cui lei parlava: questa indagine si è conclusa a fine dicembre, ma purtroppo non è riuscita a individuare i trasgressori». «Quest’area» precisa l’assessore «non ricade sotto le competenze di Amiu, ma a gennaio il Comune ha scelto comunque di attivarsi per porre fine a questa situazione: tempo una giornata, infatti, e gli operatori Amiu sono intervenuti e hanno rimosso la totalità dei detriti».
Tutto a posto, insomma: ma i problemi non sono ancora stati davvero risolti. «A questo punto» conclude Campora «bisogna intervenire per evitare che tali fatti possano ripetersi ancora. A tal proposito, rendo noto come proprio questa mattina una delegazione comunale abbia incontrato l’amministrazione dell’Uci Fiumara, con cui si è riusciti a trovare quella che pare essere la soluzione migliore: l’installazione di una sbarra che impedisca passaggio e l’accesso all’area con camioncini e autovetture. Nei prossimi giorni si vedrà come fare, anche burocraticamente, ma è chiaro che la priorità in questo caso è la sicurezza dei soggetti che frequentano l’area della Fiumara».

In ultima istanza, Campora afferma di non voler commentare le parole del sindaco, anche perché afferma di non aver avuto modo di seguire il servizio di Striscia cui si fa riferimento: «Credo che il sindaco sia a conoscenza di tutto. Chiaramente in Comune le cose sono tante, e proprio per questo ci sono i vari assessori che se ne occupano».

Martedì 15 gennaio 2019 alle 15:00:23
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova

































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News